Protagonista delle ultime puntate di “Daydreamer” è un libro amato da Can e Sanem. Ecco qual è e chi è lo scrittore.

La soap opera “Daydreamer – Le ali del sogno” ha appassionato i telespettatori italiani grazie all’interpretazione dei due attori turchi protagonisti Can Yaman e Demet Özdemir. La storia d’amore tra i due ha dei risvolti davvero particolari. Sanem dopo che ha iniziato a lavorare nell’agenzia pubblicitaria dei Divit, sembra aver perso la testa e averla fatta perdere anche al bel Can, un famoso fotografo tornato nell’azienda di famiglia dopo che il padre è dovuto partire per problemi di salute.

La soap tra intrighi di famiglia e risvolti amorosi tiene incollati milioni di telespettatori dalle 14e45 su canale 5. In una delle ultime puntate trasmesse a entrare in scena è stato anche un libro, si tratta di un famoso libro che sembra essere molto amato da entrambi i protagonisti.

Foto: mediasetplay/daydreamer

Più volte si vede che i due leggono lo stesso libro che confessano di amare e di essere il loro preferito. Ma di che libro si tratta? Ebbene il libro è una raccolta di lettere che raccontano l’intensa relazione amorosa tra Franz Kafka e Milena Jesenkà.

Si tratta di “Lettere a Milena” di Kafka. Lo scrittore conobbe la giornalista e scrittrice nel 1919, quando la donna si propose come traduttrice in ceco di molti dei suoi racconti. Il loro rapporto epistolare andò avanti tra il 1920 e il 1923, si incontrarono poche volte nella vita, ma Kafka era pazzo d’amore per la donna, di lei scrisse “Un fuoco vivo come non ne ho mai visti”. Un amore impossibile il loro, visto che Milena era sposata con Ernst Pollak e seppur infelice non aveva intenzione di lasciare. Ragion per cui i due smisero di scriversi un anno prima della prematura morte dello scrittore, per tubercolosi.

Il rapporto epistolare tra i due ci è pervenuto proprio grazie a Milena cui Kafka affidò oltre a tutte le lettere che le aveva scritto, anche i suoi Diari, che lei conservò e che sono arrivati fino a noi. Invece purtroppo la corrispondenza di Milena a Kafka non venne conservata e dunque non ci è pervenuta. Le lettere vennero parzialmente pubblicate nel 1952 a cura di Willy Haas in tedesco. In Italia furono tradotte da Ervino Pocar nel 1954, la versione integrale venne invece pubblicata nel 1988 per Mondadori.

Ecco le parti lette da Can E Sanem di “Lettere a Milena” (Milena’ya mektupları) in “Daydreamer le ali del sogno” che hanno incuriosito il pubblico italiano:

Foto: mediasetplay/daydreamer

Can:“Talora ho l’impressione che abbiamo una camera con due porte, l’una di fronte all’altra, e ognuno stringe la maniglia di una porta e basta un batter di ciglia dell’uno perché l’altro sia già dietro la sua porta e basta che il primo dica una sola parola, il secondo ha già certamente chiuso la porta dietro di sé e non si fa più vedere.”

Sanem:“Oggi ti ho visto di nuovo in un sogno. Eri molto infelice. Perchè ho fatto finta di non sentirti. Forse non ho fatto finta di non sentire. Semplicemente non potevo rispondere. È difficile dire la verità . Sei qui. Come me. E anche più di me. Nello stesso posto, dove sono. Più di questo, tu sei di più.”

LEGGI ANCHE: Can Yaman mette un Like alla foto di Demet Ozdemir e i fan impazziscono.