Perché il calciatore Edgar Davids, ex Juventus, indossava sempre gli occhiali in campo? Ecco il motivo

Il calciatore Edgar Davids ha fatto la storia del calcio con il suo look che ha generato diverse polemiche dividendo la platea. Molti ricordano che il giocatore ha iniziato la sua carriera in Olanda, nell’Ajax, conquistando diversi trofei.

In Italia, dopo una parentesi milanista, se ne andò alla Juve di Lippi e quella fu una delle scelte più azzeccate che potesse fare. Con il suo talento, si conquistò un posto da titolare fra i bianconeri e ha fatto poi anche parte di Inter, Barcellona e Tottenham.

È stato vittima di critiche di ogni tipo, come dicevamo prima, per l’uso degli occhiali in campo. Davids ha cominciato usarli nel 1999 dopo un intervento chirurgico all’occhio destro per asportare un glaucoma che ha sviluppato una serie di lesioni problematiche nel suo campo visivo. Li ha indossati per la prima volta durante un amichevole.

Successivamente ha cominciato a metterli continuamente e questi lo hanno definito in uno stile inconfondibile e appetibile. Il centrocampista, infatti, è stato descritto come un talento cristallino, capace di difendere ma anche di impostare l’azione offensiva, era quindi riconosciuto per la sua tecnica eccezionale dietro il pallone.

Feliz cumpleaños Edgar Davids

Pubblicato da Azteca Sports su Lunedì 13 marzo 2017

La malattia gli ha portato un danno al nervo ottico. I sintomi iniziali erano emicranie e pressione alta e questi gli hanno fatto scoprire la malattia.

In molti hanno sempre pensato si trattasse di una scelta pubblicitaria, atta a creare un personaggio, in realtà, l’uso delle lenti era necessario per motivi di salute.

Nezabudnuteľný Edgar Davids. ⚽️? #davids #edgar #nedved #juventus #nederland #futbal #soccer #football #sports #sport #sportexpress_sk

Pubblicato da Sport Express su Martedì 19 dicembre 2017

Da allora l’olandese li ha sempre indossati anche a dispetto di chi pensava si trattasse solo di una scelta di marketing. Successivamente però ha anche detto: “Li porto perché mi danno sicurezza, forse oggi non mi servono più”. Il giocatore si è ritirato definitivamente nel 2013, il suo calcio era qualcosa di spettacolare.