Perché dovresti sempre andare a letto prima di mezzanotte?

Una buona dormita, durante le ore notturne, può fare in modo che il nostro organismo reagisca meglio riguardo a molti fattori. Questo perchè durante le ore in cui riposiamo, il nostro corpo e la nostra mente si rilassano così tanto da rimettere tutto in funzione al meglio prima del risveglio.

Sia la digestione che ad esempio lo stato d’animo, nel momento in cui si riesce a dormire le ore necessarie, saranno sicuramente di livello migliore. Inoltre dormire, aiuta il corpo ad eliminare lo stress accumulato durante l’arco della giornata, dando modo all’organismo di recuperare le energie perse e ricaricarsi al meglio.

Foto: pixabay/Tumisu

Secondo gli esperti, le giuste ore di sonno dovrebbero essere almeno otto, ma ovviamente questo cambia da persona a persona. Infatti c’è chi ha bisogno di più ore e chi meno, per sentirsi pronto ad affrontare una nuova giornata. Ma secondo alcuni studi effettuati, esiste un orario ben definito per andare a dormire e questo è prima della mezzanotte.

Siete curiosi di capire perchè dovrebbe essere proprio questo l’orario adatto per permettere al nostro corpo di ottenere il riposo che merita?

Gli specialisti spiegano infatti che, l’ora e mezza che precede la mezzanotte rientra tra gli archi di tempo più importanti della fase del sonno. Questo perchè dalle 22, la temperatura del nostro corpo e il cortisolo, più comunemente conosciuto con il nome di ormone dello stress, iniziano gradualmente a diminuire, agevolando così l’addormentamento.

Tutti coloro che hanno delle difficoltà ad addormentarsi presto, dovrebbero cercare di fare dei veri e propri esercizi di rilassamento, cominciando dalla fase del dopo cena, in modo da permettere al corpo di comprendere quando è il momento di assopirsi.

LE PAROLE DELL’ESPERTA

La dottoressa Nerina Ramlakhan esperta riguardo le fasi del sonno rivela su Bazaar: “La fase di 90 minuti prima di mezzanotte è una delle fasi più potenti del sonno, perché è il periodo in cui il corpo viene rigenera. Ringiovanisce a tutti i livelli: fisicamente, mentalmente, emotivamente e, io credo, anche spiritualmente. C’è molta guarigione che avviene in quella prima fase del sonno. “

Dunque il momento migliore per dormire pare sia intorno le 22:10. Se riuscirete ad andare a letto intorno alle 21.30, vi basteranno 20-30 minuti per far sì che il vostro cervello comprenda il messaggio che gli state lanciando e potrete sicuramente addormentarvi in orari consoni, cosi da permettere al proprio corpo di ritrovare il perfetto equilibrio e la carica necessaria per la giornata successiva.