Parto da record: donna del Mali dà alla luce 9 bambini, pensava di portarne in grembo 7, ma poi la sorpresa.


E’ un vero record il parto di una donna del Mali, avvenuto qualche giorno fa in Marocco. La donna di 25enne ha dato alla luce ben 9 gemelli. Non si ha memoria di un parto cosi numeroso andato a buon fine, si stima che sia la prima volta in tutto il mondo. Infatti nel 1971 a Sidney una donna sopravvisse al parto, ma non i suoi 9 gemelli e lo stesso è accaduto nel 1999 in Malesia.

Invece in California nel 2009 una donna diede alla luce 8 fratellini tutti in buone condizioni e pare che la giovane donna del Mali adesso abbia battuto quel record con il suo parto plurigemellare che ha tenuto in apprensione il suo paese, in questo periodo afflitto da una situazione di disordine politico e dai jihadisti.

Foto: pixabay

Halima Cisse questo il nome della giovane mamma, sapeva del suo parto plurigemellare, ma nessuno immaginava che i bambini che portava in grembo fossero ben 9. Infatti dalle ecografie che aveva fatto nel corso della sua gravidanza si vedevano solo 7 piccoli, due probabilmente restavano nascosti.

I bambini, 5 femmini e 4 maschi, secondo quanto comunicato dalle autorità sanitarie del luogo sono tutte in buone condizioni, il loro peso oscilla dai 500 grammi al chilo. Tutti sono stati messi in incubatrice e saranno tenuti sotto controllo per il tempo necessario che pare essere non meno di tre settimane.

La gravidenza della donna ha veramente interessato tutto il suo paese il Mali, il leader del paese Bah Nasaw aveva voluto che fosse trasferita in Marocco, per essere seguita da medici specializzati. Il ministro della salute del Mali, ha informato che la donna e i suoi bambini stanno bene ed ha voluto ringraziare sia l’equipe medica del Mali che quella del Marocco per aver seguito la donna in questa particolare gravidanza.

Appena verranno dimessi dall’ospedale, Cisse e i suoi bambini torneranno nuovamente in Mali. Il marito della donna è rimasto in Mali con l’altra figlia ed intervistato dalla Bbc ha detto “Dio ci ha dato questi bambini . È lui a decidere cosa accadrà a loro. Non sono preoccupato per questo. Quando l’onnipotente fa qualcosa, sa perché”. Dunque non sembra preoccupato per ciò che accadrà in futuro.