Pace fatta tra Mahmood e Salvini al Maurizio Costanzo, a stupire l’inattesa richiesta del ministro al cantante

Qualcosa di incredibile andrà in scena durante il Maurizio Costanzo Show, nella puntata che andrà in onda giovedì 28 marzo, Salvini e Mahmood si stringono la mano dopo le polemiche innescare dal tweet del primo nei confronti del secondo dopo la vittoria di Sanremo da parte del cantante, che è stato travolto da insulti razzisti proventi dal seguito del ministro leghista.

Sembra che lo squallore del dopofestival causato dal dal messaggio di Salvini sia stato sepolto dopo la stretta di mano fra i due.

Il teatro Parioli dove viene registrato il Maurizio Costanzo Show è il luogo del chiarimento.

Non solo Salvini stringe la mano al cantante, ma fa anche una richiesta che può sembrare insolita.

Il ministro infatti ha richiesto a Mahmood un autografo, dedicato al figlio che è un grandissimo fan del rapper vincitore di Sanremo.

Eppure dopo la sorprendente vittoria di Mahmood e del suo brano “Soldi”, Salvini aveva espresso così la sua opinione su Twitter: “La canzone italiana più bella?!? Io avrei scelto Ultimo, voi che dite?”.

Il post aveva scatenato una serie di commenti non proprio piacevoli, soprattutto a far discutere era stata l’origine del cantante.

Tuttavia i due milanesi, Salvini e Mahmood si sono detti ben lontani dalle polemiche che si erano innescata dopo quel tweet e in piena pace, si sono dissociati da ogni tipo di commento legato alla strumentalizzazione del post di Salvini e dell’accaduto.

Salvini si è in ogni maniera, naturalmente, dissociato dalle accuse arrivate dalla rete ed ha sostenuto di aver espresso unicamente un suo gusto musicale in alcun modo influenzato dalle origini di Alessandro Mahmood.

La puntata del Maurizio Costanzo sarà piena di colpi di scena, il ministro infatti, si presterà a cantare con Mara Venier una canzone di Battisti.

Non resta che guardarsi la puntata il 28 marzo su canale 5