Nonna Pina 103 anni dopo 48 ore dall’intervento muove i suoi primi passi. Una forza della natura. Ma non è l’unica.

Difficile scoprire qual è l’elisir di lunga vita. Tanti hanno cercato di trovare un modo per misurare il tempo che abbiamo da vivere, ma in realtà la vita umana non ha una scadenza. Ancora per fortuna sono molti gli esempi di persone che riescono a vivere in modo eccellente oltre i 100 anni.

Sicuramente si tratta sicuramente di persone molto fortunate, aiutate dalla genetica che è sempre stata dalla loro parte, li mantiene arzilli e in salute.

In queste ultime settimane, due casi hanno destato molta curiosità, si tratta di due storie che provengono da Palermo e raccontano come due persone anziane di 103 e 105 anni vivono la loro età, in un modo da far invidia a tutti.

Le due storie quella di Benedetta e di nonna Pina sono state riportate da PalermoToday.

Nonna Pina infatti ha solo 103 ed è stata operata a causa di una frattura scomposta dell’anca che è avvenuta dopo una caduta accidentale. Nonna Pina, originaria di Carini, ha subito un intervento alla Casa di Cura Latteri di Palermo.

Per l’intervento è stata eseguita una anestesia spinale, così da lasciarla lucida, tanto d’aver chiacchierato con l’equipe sanitaria.

Nonna Pina ha raccontato la nipote “E’ una forza della natura” Infatti dopo 48 ore d’allintervento era già in piedi a muovere i suoi primi nuovi passi.

Tra qualche giorno tornerà a casa dalla sua famiglia, tra figlio, nuora e nipoti, per riprendere le sua abitudini, fatte di cruciverba, soap opera e quiz televisivi.

La nipote dice che la nonna si è sempre tenuta in forma, si è allenata ma nel suo piatto non sono mai mancati salumi, pasta con la salsa e lasagne.

Ma non è la sola a testimoniare la sua longevità, anche Benedetta come raccontato sempre da Palermo Today, detiene il segreto circa l’elisir di lunga vita, lei sta per spegnere le 105 candeline sulla torta.

Benedetta Sanna vive in una casa alloggio a Palermo. La donna non si è mai sposata, ha lavorato per 30anni come centralista e sta anche festeggiando 50 anni dal suo pensionamento.

La sua vita oggi è fatta di pomeraggi di relax in compagnia delle sue amiche dell’alloggio e dei nipoti che vanno a trovarla, gioca a carte, i suoi preferiti sono “Ramino”, “Scala quaranta” e “Burraco”. Pur se appare gracile, riesce ancora a tenere lontani medici e medicine, ma sulla sua tavola non possono mancare la maionese e le altre sue pietanze preferite.

Loro sono di certo di un’altra epoca, ne hanno passate e hanno attraversato vare rivoluzioni, innovazioni e cambiamenti, la loro vita ha osservato un mondo che è cambiato.

Chissà quanti di noi avranno la fortuna di poter vivere così a lungo, di certo chi non si augura di rimanere ancora tanto e in buona salute.

Mi sa che è il sogno di tutti.