‘Non prova vergogna per quello che guadagna?’ Il contratto creò scalpore. Il cachet di Paolo Bonolis che fece scattare la polemica col giornalista.

Paolo Bonolis è tra i conduttori Mediaset più apprezzati, seppur talvolta criticato. Tutti siamo cresciuti vedendo lui in televisioni, lo ricordiamo dai tempi di Bim Bum Bam fino ad ora che ci fa compagnia con Avanti un altro.

Il famoso conduttore, però durante un’intervista, ha palesato la sua intenzione di lasciare la tv tra un paio di anni. Durante una lunga intervista rilasciata al “Fatto quotidiano” ha raccontato che il Paolo Bonolis che noi conosciamo, molto spigliato, spumeggiante e sfrontato, in realtà non è lo stesso di quello a telecamere spente.

Ha raccontato che nella vita privata è tendenzialmente timido, ecco cosa ha dichiarato:

“La telecamera prevede un atteggiamento anche esasperato, perché trovo divertente esasperare, mentre fuori dagli studi rallento di colpo […] Sono realmente tranquillo, direi timido, con una vita riservata. Esco pochissimo”.

La sua intenzione di lasciare tra un po’ il piccolo schermo è stata spiegata in questa maniera dal conduttore, che ritiene di non essere più contemporaneo per continuare all’infinito.

“Recupero con maggiore fatica rispetto a vent’anni fa. Non sento la necessità morbosa di esserci, tanto che tra un paio di anni vorrei fermarmi, perché non sono più contemporaneo. Parlo un linguaggio analogico in un mondo digitale […] Non uso il computer, ho un cellulare vecchio, sono cresciuto in un’epoca che si avvitava sulle ideologie.”

E sulle accuse che gli sono state rivolte in questi ultimi tempi circa le indiscrezioni che si sono rincorse sui suoi guadagni, definito uno dei conduttori più pagato della tv, ecco cosa dice:

Prendo quelle cifre perché ho il mercato che me le dà […] Anni fa avevo un contratto da 7,8 miliardi, una giornalista mi disse: “Non prova vergogna per quello che guadagna?”. Mi provocò notevole fastidio. La risposta? “Con me l’azienda fattura intorno ai 175 miliardi l’anno, quindi sono sottopagato”.

Dal 1997 fa coppia con Sonia Bruganelli, sposata nel 2002, più giovane di lui di 13 anni, spesso la moglie è stata vittima delle critiche esplose sui social, riguardanti le foto che mostrano il loro elevato stile di vita.

Su di lei si esprime così:

Lei è più giovane di me, ha 13 anni meno, ed è cresciuta in un’altra dimensione. Io sono cresciuto con Sandokan, Tognazzi e Vianello, Il libro Cuore… Lei con Dinasty e Falcon Crest […] Se sono abissi? A un certo punto devi fare un compromesso. Ma è divertente, un po’ come scrivere nel 2019 un libro a penna.

Insomma ci delizierà della sua verve in tv ancora per un paio di anni e poi chissà, si dedicherà alla sua altra passione, ovvero quella per il calcio, il conduttore infatti ha anche fondato una squadra di calcio (gli Azzurri 2010), magari saranno loro il suo prossimo impegno.

Total
5
Shares
Related Posts