Non buttarle via! Ecco 5 passi per trasformare le lampadine fulminate

A volte crediamo che le lampadine rotte sono da buttare, quando in realtà potrebbero avere mille usi e mille funzioni che ci soddisfano nelle più diverse esigenze. Per trasformare le lampadine in qualcosa di unico basteranno un cacciavite, pinze e un gancio di filo. A mostrarci l’operato di tutto c’è Dave, che ci fa vedere come rimuovere l’interno della lampadina con questi attrezzi.

Dobbiamo insistere per fare attenzione durante il processo a prendere le giuste precauzioni, in modo che le nostre mani e il nostro corpo non subiscano danni. Usiamo quindi le pinze per modellare il gancio del filo e creare una base per tenere fissa la lampadina. Ora, possiamo usare questo come appiglio per procedere nella giusta direzione.


credit: Youtube/DaveHax

Possiamo dirvi di svitare un portachiavi, tirare fuori il led e posizionarlo al di sopra, questa volta, della lampadina. Quello che a prima vista può parere un progetto molto complesso, in realtà, si rivelerà molto più facile del previsto se seguiamo le istruzioni che vi abbiamo appena elencato.

A volte pensiamo che gli oggetti esauriti non possano mai avere una seconda vita utile, ma in realtà dobbiamo ricrederci molto spesso, quasi sempre. Speriamo che l’articolo che vi abbiamo portato oggi vi sia d’aiuto per le prossime volte in cui sarete in procinto di buttare qualcosa di usurato e che invece potrebbe presto passare a nuova e migliore vita, ancora su questa terra e non nella spazzatura, nella raccolta differenziata.

Ecco, dicci nei commenti cosa pensi e facci sapere se anche tu hai avuto esperienze di questo tipo ma con oggetti diversi. Riciclare e dare seconda vita agli oggetti è importante e solo in una fase successiva, quando ormai è ridotto allo stremo, buttarlo nella differenziata definitivamente.

LEGGI ANCHE:
Passando la spugna imbevuta di questo detergente naturale, il vostro forno brillerà! Il rimedio economico e veloce
Mette il pepe nero in lavatrice, il motivo? È estremamente utile!
Usare i vestiti senza stirarli, la nuova tendenza contro il riscaldamento globale