Neo papà si tatua il nome del proprio figlio sulla schiena, ma pochi giorni dopo scopre che non è suo

La storia di oggi ha davvero dell’incredibile, ma si tratta di vicende più frequenti di quanto potremmo mai immaginare.

Un giovane papà di 22 anni si è fatto tatuare, come fanno in molti, il nome del figlio appena nato proprio sulla schiena a carattero cubitali, la notizia è stata riportata da “La Opinion“, ma fin qui penserete, nulla di strano! Ma aspettate di sentire il resto!

Accade in Colombia e il protagonista di questa storia si chiama Pablo Pedro Santo Domingo, il quale preso da grande entusiasmo per la nascita di suo figlio Benjamin si fa tatuare il nome di questo sulla schiena in maniera ben visibile per mostrare a tutti quanti il suo orgoglio di neo papà.

Tuttavia avviene un incidente di percorso, accade infatti che l’uomo per caso, si imbatte in una conversazione privata sul telefono della moglie e madre del piccolo Benjamin, nella quale chattava con il suo ex fidanzato.

Dalla chat emergono notizie scottanti, e Pablo Pedro scopre una terribile verità, la moglie infatti non aveva mai tagliato i ponti con l’ex fidanzato e aveva addirittura continuato a frequentarlo in maniera intima.

Ma il peggio deve ancora venire, infatti scorrendo i messaggi all’interno della chat il giovane papà vede crollarsi il mondo addosso quando legge in maniera esplicita che il piccolo Benjamin non era suo figlio, bensì era figlio della moglie e dell’ex fidanzato suo amante.

Pablo Pedro incredulo chiede però il test del DNA, che purtroppo conferma quello che aveva scoperto poco prima. A quel punto l’uomo, con problemi di tossicodipendenza alle spalle, perde la testa e si scaglia contro la moglie a causa del tradimento subito e del doloroso inganno riguardante il bambino.

Per fortuna i vicini della coppia sentendo rumori sospetti sono intervenuti in maniera tempestiva sedando la lite e fermandola quasi sul nascere, il “neo papà” è stato portato via dalla polizia anche a causa dei suoi precedenti legati alla detenzione e all’uso di droghe.

Una storia incredibile, che ha fatto il giro del mondo.

Total
5
Shares
Related Posts