Napoli, rubati stereo e navigatore dall’auto di un nuotatore delle Universiadi

Napoli e altri luoghi della Campania sono in questo periodo protagonisti delle Universiadi, ovvero le Olimpiadi universitarie.
Si tratta di una manifestazione simile ai Giochi olimpici a cui partecipano degli atleti universitari che provengono da ogni parte del mondo. Quella che in questo momento si sta tenendo a Napoli è la XXX Universiade. La manifestazione è iniziata il 2 luglio e terminerà il 14 luglio.

Durante questi giorni però un atleta ha vissuto una brutta avventura. Si tratta del nuotatore Matteo Milli. Il giovane atleta classe ’89, è stato più volte campione italiano nella specialità a dorso.

L’atleta in questi giorni si era recato a Napoli, proprio in occasione de le Universiadi, ma non si aspettava che la sua macchina venisse presa di mira. Mentre era parcheggiata, alcuni ladri gli hanno rubato la radio e il navigatore.

Si tratta di certo dei furti più comuni nella città partenopea. Ecco cosa ha scritto sui social dopo che si è accorta dell’accaduto. Ha postato la foto ed ha aggiunto questa didascalia:”Grazie Universiade per le prime 3 ore passate qui!”

Sul Web tanti i commenti che hanno accompagnato la foto di Matteo Milli. I commenti erano misti, c’erano alcuni che si sono subito soffermati ad attaccare Napoli e altri che la difendevano.

Lo stesso Matteo Milli ha dunque subito precisato, prima di creare una polemica sull’accaduto che queste cose “ci sono ovunque .. ultimamente in Italia fin troppe ! E spesso sono italiani purtroppo ..”

A quanto pare questo non è l’unico episodio sgradevole accaduto ad uno degli atleti. Infatti secondo quanto riportato su Il Mattino, a questo si aggiugno anche un’aggressione nei confronti di un atleta congolese ed una truffa ai danni di un altro giovane a Napoli per le Universiadi.