Matteo Macchioni è stato il primo tenore di Amici di Maria De Filippi. Dopo il talent la sua carriera ha preso il volo. Ecco oggi com’è e cosa fa

Quest’anno Amici 18, il talent condotto e ideato da Maria De Filippi, ha portato alla vittoria il talentuoso cantante lirico Alberto Urso.

Alberto però non è il primo cantante lirico ad essere approdato nella scuola di “Amici di Maria De Filippi”, infatti qualche anno fa aveva fatto il suo ingresso un giovane di Sassuolo, il talentuoso Matteo Macchioni.

Foto: Facebook/Matteo Macchioni

Dopo nove anni dal talent anche Matteo di strada ne ha fatta e oggi la sua vita si divide tra un palcoscenico e l’altro in giro per il mondo.

Il suo debutto dopo la partecipazione allo show della De Filippi è avvenuto al Teatro Giuseppe Verdi di Salerno in cui ha interpretato il ruolo di Nemorino ne “L’Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti.

Da quel momento in poi ha continuato brillantemente la sua carriera arrivando a calcare i palcoscenici di tutto il mondo. In questi giorni, infatti, il giovane tenore si trova a Copenaghen in Danimarca al The Royal Danish Opera per “Così fan tutte”

Matteo è entusiasta del percorso che ha seguito e della sua crescita professionale e sa che il programma “Amici” gli ha dato una grande mano per la realizzazione del suo grande sogno.

Una vita piena di studio, ma anche di grandi soddisfazioni, anche se talvolta arriva la nostalgia. Ecco cosa ha scritto qualche giorno fa sulla sua pagina social:

“Faccio un mestiere bellissimo. A volte peró ti trovi da solo di sera in appartamento e ti rendi conto che sei a migliaia di chilometri da casa.
E io sono veramente molto legato ai miei genitori, alla famiglia, a Francesca, agli affetti, a Sassuolo che è e rimane casa mia.
A volte mi vengono quei cinque minuti di solitudine, ma poi penso che sto facendo qualcosa di bello e di privilegiato. Nostalgia vattene via… Baci dalla Danimarca.”

La partecipazione ad “Amici” è stato anche un modo per avvicinare soprattutto i più giovani a questo mondo spesso ignorato, ma bellissimo, e Matteo, pioniere della classe di lirica nella scuola di “Amici”, ci è sicuramente riuscito.

Ecco cosa a raccontato sulla sua esperienza nel talent in una recente intervista a Il Giornale: “Devo dire che quella esperienza appartiene ormai al mio passato remoto e la ricordo con una grande gioia.”

E ha aggiunto :“È stato solo il punto di partenza, ho continuato a studiare ed è una delle cose che ho capito, quando ero lì dentro la scuola. Perché quando sono arrivato ad ‘Amici’ non sapevo ancora cosa fare nella vita. Ero un pianista e avevo la passione per il canto lirico. Poi ci sono voluti anni per perfezionarmi, ho fatto diversi concorsi per farmi conoscere… Comunque ringrazierò sempre Maria De Filippi che mi ha dato la grande occasione di farmi conoscere e cantare”

Durante l’edizione di Amici del 2010 arrivò quarto. E voi lo ricordavate?

Potrebbe interessarvi anche: Ricordate Pierdavide Carone di Amici? 10 anni dopo il talent ecco il suo commosso ringraziamento a Maria De Filippi.