Matrimoni da ricordare: 16 foto di matrimonio, sono sicuramente tra le più brutte che abbiate mai visto!


Per ogni coppia, il giorno del matrimonio è un evento che deve rimanere saldo nella memoria e quindi creare delle fotografie spettacolari è un vero e proprio must. Tuttavia alcuni fotografi sembrano avere dei gusti e delle idee piuttosto particolari, che non sempre si rivelano vincenti.

Vogliamo mostrarvi quello che hanno escogitato determinati “artisti” dello scatto, per il giorno più bello della vita di alcune coppie. I risultati sono davvero orrendi. Sono sicuramente tra le foto di matrimonio più brutte che abbiate mai visto.

1 Non sarebbe stato meglio farla su un vero cavallo, piuttosto che su questa pessima riproduzione?

2 Una visione in prospettiva alquanto deludente.

3 Quale sposa potrebbe mai desiderare una foto del genere, come ricordo del suo matrimonio?

4 Ecco un fotografo che non sa cosa voglia dire usare Photoshop.

5 Ha sposato una compagna o una sorta di bambola – bomboniera?

6 Mettere le fedi in bocca non ha un effetto così “bello” come risulta nella mente.

7 Avrebbero sicuramente potuto scegliere un posto migliore per fare una foto tutte insieme.

8 D’accordo che in certi casi il matrimonio ti porta “sulle nuove”, ma bisogna avere qualche nozione di Photoshop per farlo bene.

9 In questo scatto non c’è un minimo di armonia, né di romanticismo, né di sensato.

10 Una foto molto particolare, in realtà questa immagine sembra quasi che lo sposo stia cavalcando un “toro meccanico”.

11 Sicuramente c’è del simbolismo, nascosto all’interno di questo scatto… solo che non si riesce proprio a capire quale sia.

12 Più che un uomo che ha trovato il proprio angelo, sembra quasi che la voglia stritolare.

13 Sembra che abbiano già definito i ruoli che avranno durante questo matrimonio.

14 Per qualcuno sarà un’immagine romantica, ma per molti altri è un pessimo esempio di fotoritocco.

15 L’idea era quella di volare come in un sogno, ma il risultato è molto più simile ad un incubo.

16 Sembra quasi la locandina di un film di serie B… anzi forse persino di serie C.