Maria De Filippi racconta la difficoltà di condurre Amici al tempo del Coronavirus, non sarebbe voluta andare in onda, ma spiega perchè ha continuato la diretta.

La conduttrice Maria De Filippi si appresta a condurre la finale di amici il 3 Aprile. Questa è decisamente stata una prova difficile per Maria che si è trovata a condurre un programmi nel bel mezzo di una pandermia. E l’emergenza sanitaria dovuta al coronavis ha turbato non solo noi, ma anche lei, Queen Mary.

Era quasi tentata di non andare più in onda, lo ha dichiarato nel corso di un’intervista per il “Corriere della sera” spiegando anche le motivazioni che alla fine l’hanno convinta ad andare in onda nonostante le restrizioni previste dal decreto.

Foto: Facebook/ Amici di Maria De Filippi

Ha dunque dovuto rinunciare al pubblico, agli ospiti, alla vicinanza tra i ragazzi e questa lontananza l’ha fatto sentire come fosse una continua prova. Per Maria, ma non solo per lei, l’edizione di Amici 19 è sicuramente l’edizione più insolita mai vista degli ormai lontani esordi della tradizione.

Maria durante l’intervista ha detto: “Una parte di me diceva di non voler andare in onda. Ma andare avanti era la scelta giusta. Per Mediaset era importante avere un’alternativa all’informazione, c’era bisogno anche in tv di quella normalità che ci è venuta a mancare”

La storica conduttrice del programma facendo un’analisi delle puntate andate in onda pensa che “Queste dirette sospese nel tempo abbiano portato in tutti una dimensione più vera, autentica”.

Insomma non è sicuramente facile nel silenzio assordante di uno studio vuoto, e proprio questo ha reso più complicata la conduzione. Maria ha infatti affermato “Questa atmosfera rarefatta mi ha reso più sensibile: il pubblico ti condiziona, ti aiuta a trattenere le emozioni, mentre nel silenzio riesci a lasciarti andare alle emozioni”

Potrebbe interessarti anche: L’ex insegnate di danza di Amici di Maria De Filippi si toglie qualche sassolino dalle scarpe, ecco cosa dice Steve LaChance sulla trasmissione