Louvre, il museo mette all’asta online il lusso tra brand di fama mondiale tra cui Louis Vuitton, artisti e cene con la Gioconda.


Durante i mesi appena trascorsi, il famoso museo parigino del Louvre, a causa della pandemia che ci ha duramente colpiti, ha perso un incasso che ammonta a circa 90 milioni e viste le continue restrizioni, sta ancora faticando a riprendersi totalmente.

Ecco perchè ha deciso di creare un’iniziativa davvero molto particolare. Infatti il direttore del museo, Jean-Luc Martinez, ha deciso di rivolgersi a due famose case d’asta, Christie’s e Drouot, organizzando insieme a loro il Bid for the Louvre.

Foto: Twitter/Louis Vuitton

Questa particolare asta si svolgerà sulla piattaforma digitale di Christie’s e donerà l’occasione, dall’1 al 15 dicembre 2020, di acquistare opere e creazioni che sono state realizzate proprio in occasione di questo porgetto.

Anche molte aziende di alta moda hanno deciso di dare il loro contributo e all’interno dell’asta ci sarà la possibilità di ottenere un bracciale di Cartier, una borsa di Off-White, un baule di Louis Vuitton e un profumo creato appositamente per l’evento da Dior.

Tra gli altri lotti troviamo anche la possibilità di poter ammirare la Gioconda senza il vetro protettivo, oppure una passeggiata sui tetti del museo con un famoso artista, o anche un concerto all’interno del Salone delle Cariatidi o addirittura un corso di pasticceria all’interno del museo organizzato da due dei più famosi alberghi della capitale francese, il Ritz e il Meurice.

Ci saranno all’asta anche opere donate da vari grandi artisti e un meraviglioso viaggio da Parigi, a Lens, fino ad arrivare ad Abu Dhabi, le tre città in cui il museo ha una propria sede.

Il ricavato che si avrà dall’importante astà servirà per incrementare il budget del museo che serve alla sua gestione, che comporta una spesa di circa 800 mila euro ogni anno, ma anche per la realizzazione di iniziative solidali per riuscire a rafforzare il rapporto delle persone con l’arte.

Infine una parte servirà per raccogliere fondi per la creazione di uno spazio dedicato all’educazione artistica e culturale, totalmente gratuita, che dovrebbe essere inaugurata all’interno del museo nel 2021.

LEGGI ANCHE: Louis Vuitton: quando Maradona fu protagonista di una campagna della nota maison di moda. IL VIDEO