L’insegnante viene licenziato perché ‘troppo severo’ per aver messo zero agli studenti che non hanno fatto i compiti

Il mestiere di insegnante è diventato sempre più duro, nel corso degli anni. Un tempo, coloro che esercitavano questa professione avevano un prestigio particolare e soprattutto erano rispettati da chiunque, dato che il loro compito era quello di formare le generazioni del futuro.

Al giorno d’oggi, invece, gli insegnanti sembrano aver perso quell’aura di forza e onore che gli ruotava intorno, finendo persino più volte vittima dei loro stessi studenti o delle accuse indignate dei loro genitori. Negli ultimi anni sono state molte le cause intentate ad insegnanti, per l’insoddisfazione dei risultati di determinate prove o esami e la storia che vogliamo raccontarvi oggi fa parte proprio di questo scenario.

credit: @theartistbynight via Twenty20

Diane Tirado è un’insegnante che ha lavorato alla” West Gate K-8”, in Florida, finché non è stata licenziata in tronco dai dirigenti scolastici del suo dipartimento, per aver mantenuto un comportamento “troppo severo”. Al giorno d’oggi, il fatto che i ragazzi ricevano dei voti per il loro lavoro a scuola è oggetto di molti dibattiti.

Secondo numerose voci, i voti sono un sistema di valutazione superato, dato che mettono sotto eccessiva pressione gli studenti e quindi, per essere equi dovrebbero sottostare a delle particolari linee guida ministeriali, e non a semplice discrezione dell’insegnante. Per molti genitori, questa insegnante è stata troppo severa nel giudicare l’operato dei loro figli, dato che ha dato come voto uno zero a molti dei suoi allievi.

Questo fatto si è rivelato intollerabile sia per gli alunni e i loro genitori, che per i responsabili scolastici, che hanno pertanto deciso il suo licenziamento. La donna, tuttavia, ha voluto lasciare ai suoi alunni un messaggio, prima di andarsene per sempre e questo è diventato virale in un batter d’occhio.

La donna ha scritto sulla lavagna un messaggio, diretto ai suoi alunni, ai quali augura il meglio, rivelando di amarli indistintamente tutti e di essere stata licenziata solo per non averli valutati quando non hanno eseguito i loro compiti. Questo messaggio ha creato un vero e proprio dibattito online, tra coloro che difendono l’insegnante e quelli che invece si schierano dalla parte della scuola.

credit: Facebook/Diane Tirado

Ovviamente ci sono casi in cui gli insegnanti hanno degli atteggiamenti esagerati nei confronti dei loro studenti, ma punirne una in questo modo, solo perché si è rifiutata di dare un voto positivo a coloro che avevano totalmente ignorato quanto richiesto è davvero un sistema sbagliato, che porta unicamente a dare una visione fallace del mondo, in cui anche non facendo la propria parte si ottiene comunque un buon risultato.

Total
0
Shares
Related Posts