Le uova vanno messe in frigo dopo l’acquisto? Ecco la verità!

Chi non ha mai consumato delle uova? Possono essere mangiate davvero in tantissimi modi diversi. C’è chi le ama e chi invece tende a farne a meno. Ma sicuramente avrete fatto caso a una cosa, quando comprate le uova non sono riposte in una cella frigorifera, ma quando arrivate in casa dove le mettete? Scommetto che siete soliti riporle nel frigorifero.

Ma questo è un comportamento giusto? Siamo sicuri che vanno riposte in frigorifero? Oggi vogliamo rispondere a questa domanda, siamo sicuri che in tanti vogliono scoprire qual è la cosa giusta da fare in questi casi.

Le uova vanno messe in frigo dopo l’acquisto? La risposta è sì, ma secondo alcuni esperti il porta uova che ognuno di noi trova nel frigorifero non sarebbe la migliore soluzione. Infatti questo porta uova si trova proprio nello sportello dell’elettrodomestico che è la parte più soggetta a sbalzi di temperatura, dovuti alla continua apertura e chiusura dello sportello.

Quindi come conservarli? A quanto pare è conveniente metterle in frigo lasciandole nel proprio contenitore di plastica o cartone, preferibilmente nei ripiani superiori del frigorifero. Posizionando il cartone delle uova all’interno del frigorifero eviteremo il problema di forti sbalzi di temperatura.

Infatti come detto lo sportello è la parte più “calda” dell’elettrodomestico e con l’apertura e la chiusura dello sportello si puo’ rovinare la consistenza dell’uovo, che tende a deteriorarsi più facilmente. Le uova quindi possono essere conservate in frigo, ma è conveniente che rimangano all’interno dei propri contenitori, lontano da alimenti con forti odori che possono comprometterne l’integrità.

La refrigerazione è anche il modo migliore per tenere sotto controllo i batteri. Una volta che i cartoni delle uova sono stati svbuotati è sempre conveniente gettarli. Il motivo? Le uova non sono sterili e quindi il guscio potrebbero essere stato a contatto con microrganismi che quindi potrebbero trovarsi anche nel cartone.

Sapete che tra Europa ed America c’è una differenza di conservazione delle uova nei supermercati. Infatti se in europa li troviamo negli scaffali, in America le troviamo nei frigoriferi. Il motivo? Due approcci diversi per la riduzione del rischio di infezione da Salmonella. Infatti le uova sono alimenti a rischio Salmonella. che puo’ ad esempio essere presente sulla superficie dell’uovo, dopo una contaminazione. Molto raramente la salmonella si trova all’interno dell’uovo.

Negli USA le uova vengono sottoposte a procedure di pulizia prima di essere vendute, così da ridurre il rischio di contaminazioni. Ma questo provoca alterazioni nella permeabilità del guscio e quindi contibuisce a generare batteri. Per limintare nell’immediato tutto questo si usa la refrigerazione, che mantiene il prodotto con una ridotta carica microbiotica. Comunque bisogna mantenere sempre la catena del freddo, poiché lo spostamento a diverse temperature crea condensa acquosa nel guscio.

Invece in Europa le uova non sono sottoposte a trattamenti, in questo caso la logica è quella di mantenere integro il guscio dell’uovo, affinché contribuica a progeggere l’interno da patogeni. Quindi per questo motivo è prevista la vendita a temperatura ambiente, così da evitare anche sbalzi termici che potrebbero portare alla creazione della condensa acquosa sul guscio durante il trasporto.

Comunque rimane il fatto che non essendo sterili le uova è consigliabile che siano conservate in frigo, in modo da tenere i batteri più sotto controllo.

LEGGI ANCHE: Sapete a cosa serve il buco sul tappo delle penne BIC? Ecco risolto il mistero!