Le fanno l’ecografia, dopo 8 anni senza poter avere figli, è senza fiato quando il dottore le indica lo schermo

Rimanere incinta non è una cosa garantita. Per molti, formare una famiglia può richiedere molto tempo e non è un percorso facile.

Ashley e Tyson Gardner hanno impiegato otto anni per realizzare il loro sogno. E quel secondo in cui hanno visto il risultato lo hanno comunicato a chiunque.

Ashley e Tyson Garner stavano per gettare la spugna, dopo aver cercato di essere genitori per otto lunghi anni, stavano ormai pensando che non erano fatti per essere genitori.

Ma prima di abbandonare il loro scopo hanno deciso di fare un ultimo tentativo con la fecondazione in vitro (FIVET). Era luglio 2014, quando tentarono questa nuova e ultima strada.

Le settimane seguenti furono molto complicate con iniezioni, ultrasuoni, visite mediche e timori che il tentativo non avesse avuto successo.

Fortunatamente, i medici hanno trovato due embrioni che potevano essere impiantati nel grembo di Ashley. E ora desideravano che almeno uno di loro potesse sopravvivere.

La coppia ha dovuto attendere altri 10 giorni fino a quando non hanno ricevuto la buona notizia: erano finalmente “incinti”!

Alla settima settimana è stata eseguita la prima ecografia e i medici hanno potuto confermare che il feto stava bene e si stava sviluppando normalmente. Ma la felice storia non sarebbe finita lì.

I medici spiegarono che i due embrioni erano stati divisi e quindi Ashley e Tyson non aspettavano uno, non due bambini – ma quattro gemelli, quattro bambini: due coppie di gemelli identici.

Questo è un fenomeno incredibilmente insolito, la probabilità che questo accada è solo uno su 70 milioni.

Questo è stato un momento davvero scioccante, sapere che Ashley e suo marito non sarebbero più stati due in famiglia, ma sarebbero presto diventati sei membri.

Subito hanno creato una pagina Facebook in cui è possibile seguire il percorso della coppia e delle loro quattro figlie che stanno crescendo meravigliosamente.

Sono davvero una fantastica famiglia. Se questa storia è piaciuta anche a voi, condividetela sulla vostra pagina social.

Total
102
Shares
Related Posts