Le bustine di tè sotto gli occhi funzionano davvero?

Ognuno di noi, almeno una volta nel corso della vita, si è ritrovato con dei gonfiori e arrossamenti sotto gli occhi. Non tutti però sanno che, applicare le bustine di tè in questa zona può alleviare questi inestetismi riducendoli in modo notevole.

Che questi vengano applicati a temperature calde o fredde, noteremo che delle semplici bustine possono diventare degli ottimi alleati, in grado di eliminare ogni tipo di gonfiore, avendo all’interno una grande quantità di antiossidanti.

Il tè ha inoltre grandi proprietà antinfiammatorie e per riucire ad assorbirle non c’è bisogno che questo venga ingerito. Queste sue proprietà le deve specialmente alla caffeina che è contenuta al loro interno.

La caffeina infatti ha al suo interno delle proprietà stimolanti che vanno ad attivare i vasi sanguigni, riducendo i sintomi. Esistono infatti in commercio molte creme per il viso e in particolare per il contorno occhi, che contengono al loro interno dosi di caffeina.

Le bustine di tè lasciate raffreddare pare siano l’opzione migliore per la cura e la rimozione delle occhiaie. Questo perchè vanno a creare un impacco a basse temperature e le bustine di tè si conformano perfettamente al nostro contorno occhi. In questo modo i vasi sanguigni si andranno a restrigere, facendo diminuire i rossori.

Oltretutto grazie all’elevato contenuto di antiossidanti, con l’avanzare del tempo le bustine possono dare vita a dei risultati antinfiammatori sul nostro viso. Ovviamente è utile scegliere la tipologia di tè più adatta alla nostra pelle, in modo che questa ne tragga il maggior numero di benefici possibili.

Ad esempio il tè verde è utile per un contorno occhi secco; la versione nera invece aiuta la diminuzione dei rossori. Se all’interno dell’occhio è in corso un’infezione è utile scegliere un infuso a base di calendula, camomilla o finocchio in quanto questi tre ingredienti aiutano a ridurre l’irritazione.