L’anziana 82enne balla il Charleston e si muove ancora come se avesse 20 anni

Avete mai sentito parlare di questo tipo di ballo? L’origine del Charleston risale circa ad un secolo fa, intorno agli anni venti, nell’America del Nord. Nasce dalla cultura afro-americana di Harlem, il quartiere di Manhattan (New York) in cui ha avuto origine il jazz.

Il Charleston è stato inventato proprio al fine di trovare delle coreografie per ballare questo stile musicale. Il primo brano a cui si può associare questa danza è “Runnin’ Wild” del 1923. Ben presto il Charleston si diffuse prima in tutti gli States, e poi in tutta l’Europa, divenendo anche un mezzo per l’emancipazione femminile.


credit: Youtube/E3Live

Ancora oggi si continua a ballarlo e ne è un esempio il video che vi proponiamo in questo articolo. Nel filmato in questione una simpatica nonnina di 82 anni dimostra come l’età sia in realtà solo un numero. All’inizio della scena la vediamo entrare in cucina con passo stanco e affaticato dall’età, servendosi dell’aiuto di un bastone.

Si siede allora su una sedia e beve o forse fa finta di bere un integratore. Da qui inizia lo spettacolo in grado di lasciare tutti a bocca aperta. La nonnina si alza e con una mossa rapida rimuove la parte inferiore del vestito, sotto la quale compare una gonna. A questo punto indossa una collana e inizia a ballare il Charleston con la disinvoltura e la fluidità di una teenager.


credit: Youtube/E3Live

Il video caricato su YouTube supera i tre milioni di visualizzazioni e ha tantissimi “mi piace” e commenti degli utenti. In moltissimi hanno fatto i complimenti alla signora, che dimostra di essere in forma come non mai. Alcuni si sono chiesti se la nonnina fosse, in realtà, da giovane, una ballerina professionista.

Purtroppo non conosciamo l’identità della signora e non abbiamo quindi una risposta certa. Ciò che è sicuro è che il ballo e il movimento, in generale, aiutano a tenersi sani e in forze. Anche se non è da tutti arrivare agli 80 anni in splendida forma come questa simpatica nonnina. Vi lasciamo al video, che può essere sicuramente fonte di ispirazione: