La sposa si emoziona quando l’uomo che ha ricevuto il cuore del defunto padre la accompagna lungo il corridoio

Jeni Stepien è una giovane sposa che, a differenza di tante altre come lei, non ha avuto la possibilità di essere accompagnata all’altare dal proprio padre, che le è stato portato via troppo presto a causa di una sparatoria. Per una sposa, il momento del proprio matrimonio è una tappa fondamentale della vita ed è normale desiderare di avere al proprio fianco le persone più importanti e gli affetti più cari.

Per questa ragazza, purtroppo, il matrimonio non è avvenuto nel modo che desiderava, proprio per l’assenza della figura del padre, che come tutti possiamo immaginare, è una delle più importanti nella vita di chiunque. Il padre di Jeni si chiamava Michael, e la sua vita si è interrotta quando purtroppo, dieci anni prima, è stato vilmente assassinato.

credit: Youtube/ABC News

Questa vicenda ha scosso enormemente la vita della famiglia Stepien, ed è stato necessario molto tempo perché i restanti membri riuscissero a riprendersi. Quando una persona cara ci viene strappata via è sempre difficile da accettare e questa sensazione è amplificata quando ciò avviene da un momento all’altro.

Michael era un uomo molto amato e buono e la sua morte ha persino salvato la vita di tante persone, dato che era un donatore di organi. Tra questi c’era un uomo di nome Arthur Thomas. Questo individuo ha ricevuto il cuore stesso di Michael e la sua morte ha significato per lui la salvezza, dato che Arthur attendeva un cuore nuovo da oltre 16 anni e le sue chance di salvezza si accorciavano giorno dopo giorno.

credit: Youtube/ABC News

Arthur si è mostrato incredibilmente riconoscente sia all’uomo che gli ha salvato la vita sia alla sua famiglia, ed ha voluto dimostrarlo presentandosi al matrimonio della figlia di Michael e accompagnandola all’altare. È stata la stessa Jeni a contattare Arthur, per invitarlo alle sue nozze e l’uomo non ha esitato a mostrarsi felice di poter accompagnare, in quel giorno felice, la figlia dell’uomo il cui cuore batte nel suo petto.

Per Jeni, avere accanto questa persona era un po’ come avere il proprio padre al fianco e anche se la sua mancanza è davvero forte, per lei è stato molto importante sentire in qualche modo la sua presenza. I presenti hanno immortalato le varie scene del loro incontro, compresa sia la passeggiata lungo la navata, sia il momento in cui la ragazza ha poggiato la mano sul petto di Arthur, per sentire battere il cuore del padre.

credit: Youtube/ABC News

Tante persone sono rimaste commosse dall’avvenimento e la vicenda si è diffusa sul web in modo davvero incredibile. Quella era la prima volta che Jeni e Arthur si incontravano di persona, e anche se in quegli anni si erano scambiati lettere e telefonate, riuscire a conoscersi, durante un giorno così importante, è stato davvero qualcosa di meraviglioso.

Total
9
Shares
Related Posts