La Prati revoca il mandato all’avvocato, il motivo ha a che fare con la D’Urso

Pamela Prati, ormai è al centro del “gossip” se cosi si può chiamare il caso Caltagirone che gira intorno a lei.

Di certo negli ultimi mesi, oltre alla figura non certo bella che ha fatto davanti agli italiani, ha accumulato fughe dai programmi televisivi e anche con gli avvocati non sembra andare d’accordo, visto come è andata con Taormina che ha addirittura dichiarato “Ho chiesto di accertare cosa c’è dietro questa vicenda, perché secondo me è un fatto di associazione criminale” adesso l’ex showgirl ha anche revocato il mandato all’avvocato Irene della Rocca.

Sembra che il motivo di tale revoca sia stata proprio Barbara D’Urso che durante “Live non è la D’Urso” ha praticamente demolito la Prati, che non è intervenuta in trasmissione, secondo quanto rivelato dalla D’Urso perchè aveva fatto una richiesta di decine di migliai di euro per la sua presenza nel salotto televisivo.

La D’urso aveva spiegato così la non presenza televisiva della Prati nel programma “Nel tardo pomeriggio arriva un messaggio al nostro produttore dall’avvocato di Pamela Prati che diceva che stava portando Pamela in aeroporto e che non sarebbe venuta in studio se non le avessimo garantito una cifra molto alta, di una decine di migliaia di euro”

e poi ha continuato “Non voglio parlare di ricatto perché è una brutta parola, ma dire: se non ci date questa cifra lei non scende dalla macchina… abbiamo detto ok lei non scende dalla macchina.”

Inoltre ecco cosa ha raccontato la D’Urso

Su questo argomento l’avvocato ha voluto chiarire dicendo questo come riportato su “Il Tempo”: “Ieri la conduttrice ha dichiarato che il produttore ha ricevuto un messaggio in cui si diceva che la Signora doveva essere pagata altrimenti non sarebbe scesa dalla macchina. Lo stesso messaggio sarebbe partito dal mio cellulare, ma io non l’ho scritto e non lo ritrovo, pur avendone avuto visione. In ogni caso il messaggio è ampiamente superato dalla mail in cui si chiarisce che se la signora vuol rientrare a Roma io non posso impedirlo. Si chiarisce anche la disponibilità, si ribadisce sempre a titolo gratuito, senza cachet, non richiesto mai, alla presenza nell’ultima puntata, se fosse finito l’attacco ingiustificato da lei subito in questi mesi. Tanto si doveva per amore di precisione”

Il messaggio inviato e cancellato da qualcuno sembra un mistero e sarebbe stato la causa della revoca del mandato all’avvocato come riferito da Dagospia in quanto il famigerato messaggio sul cachet sarebbe stato inviato all’insaputa della showgirl e senza la sua autorizzazione.

I misteri intorno al caso più inutile della tv italiana si infittiscono e non si placano.

Total
2
Shares
Related Posts