La giovane si è tatuata “dannazione” sul viso ed ora è dispiaciuto: “Sono disperata, è un incubo”

Ci sono delle decisioni che prendiamo nel corso della nostra vita, che possono condizionare del tutto la nostra esistenza. Una di queste può essere la scelta di farsi un tatuaggio. Questa può sembrare una decisione banale, tuttavia ci sono casi come quello di Tanya Davies che dimostrano completamente il contrario.

Questa ragazza britannica di 23 anni ha una buona parte del suo corpo ricoperta di tatuaggi e non avrebbe mai pensato che uno di essi la avrebbe portata ad un livello di indignazione tale, da farle commiserare la scelta di averlo realizzato.

Tutto ha avuto inizio quando ha ricevuto l’offerta di un tatuaggio gratuito. Dato che alcuni tatuaggi anche un costo particolarmente esoso, la donna non ha esitato ad accettare la proposta, tuttavia non sapeva quale sarebbe stato il segno che avrebbe per sempre portato sulla sua pelle.

La situazione ha avuto inizio circa due anni fa, quando le hanno chiesto di partecipare ad un corso di tatuaggio intensivo in qualità di modella. Il posto scelto nel suo caso era la fronte e dato che stava attraversando una fase di ribellione, lo ha visto come un’opportunità per esprimere meglio sé stessa. La parola tatuata tuttavia aveva un significato particolare, ovvero “Maledetta”.

Una volta terminato il tatuaggio si è resa conto che non si trattava di una parola come un’altra e che per tanti altri, come i suoi familiari, sarebbe stato difficile da accettare. Essendo incredibilmente dispiaciuta per questa sua scelta, ha tentato in tutti i modi di nascondere al mondo il tatuaggio, coprendolo con il trucco o con i capelli.

Questa sua scelta le è anche costata il posto di lavoro e non passa giorno che, osservando la sua immagine allo specchio, non si pente di essersi dimostrata così “stupida”. Tanya lavorava per un’azienda di abbigliamento e l’impossibilità di riuscire a coprire adeguatamente il suo tatuaggio le è costato moltissimi servizi ben pagati.

Attualmente sta pensando di farlo rimuovere con il laser in modo da poter riprendere in mano la sua vita, anche se, data la posizione, teme moltissimo che l’operazione possa in qualche modo danneggiare il suo aspetto e rendere la situazione ancora più complessa di quella che attualmente sta vivendo.

Tanya ha capito sulla sua pelle che nella vita è facile commettere degli errori, e che quindi prima di lanciarsi in imprese di cui pentirsi, è meglio ragionare attentamente sulle possibili conseguenze delle nostre gesta.

Total
0
Shares
Related Posts