Il tuo gatto ha mangiato una lucertola? Ecco cosa potrebbe capitargli

Il gatto è un animale ormai presente in moltissime delle nostre case.
Siano essi dei randagi oppure dei pigroni gatti domestici, tutti i felini si distinguono per essere degli abili cacciatori e spesso lo fanno più per gioco che per fame.

Il loro maggiore punto di forza è la pazienza. Riescono ad attendere per tempi lunghissimi, rimanendo totalmente immobili, in un angolo o dietro un cespuglio, in attesa della loro preda e appena questa è  a tiro con balzi fulminei la afferrano con i loro artigli. Molte volte dopo aver catturato una preda continueranno a giocare con lei anche senza mangiarla.

Foto: pixabay/mchecins

I gatti domestici, che magari vivono nel vostro giardino, spesso vi porteranno dei piccoli trofei di caccia, come pezzettini di loro avanzi oppure la coda di una lucertola. Questi sono il loro modo per comunicarvi: “Guarda cosa ho fatto. Tieni, ho pensato anche a te”. Tra le loro prede preferite troviamo proprio le lucertole.

Per i gatti la lucertola è un piatto molto apprezzato , tuttavia esse hanno la caratteristica di essere leggermente tossiche e nel mondo veterinario esistono pareri discordanti a loro riguardo.
C’è chi dice che, proprio a causa di questa sua tossicità essa provochi danni all’apparato digerente dei felini, altri che ritengono che causi indebolimento favorendo la perdita del pelo.

Foto: pixabay/rihaij

Se siete anche voi d’accordo con questi pareri, nel caso in cui vedeste il vostro gatto giocare con una lucertola, cercate di evitare che la mangi, anche se non sarà facile, visto che proprio la lucertola con la sua capacità di staccare la coda come sistema difensivo, attira ancora di più il comportamento predatorio del gatto. Comunque se la mangia pazienza non è grave. Potrebbe essere soggetto ad un blando avvelenamento che porta vomito, diarrea e perdita di peso.

LEGGI ANCHE: Cane o gatto? La tua scelta dice molto sulla tua personalità!