Il rimedio per le piante si potrebbe trovare in cucina: fioriranno rigogliose con il sale

Forse non molte persone conosceranno l’epsomite. Questo minerale conosciuto anche con Sali di Epson o sale inglese è del magnesio solfato eptaidrato che si trova sia in natura, che prodotto artificialmente.
Questo particolare sale viene solitamente acquistato in farmacia o in erboristeria ed è spesso utilizzato come rimedio di bellezza e per la salute.

Tuttavia esistono anche dei mezzi per sfruttarlo come ingrediente particolare per chi è particolarmente dotato di pollice verde.
Questo sale, contiene degli elementi, come il magnesio, che risultano non solo ottimi per le piante, ma davvero utili per aiutarle nelle attività che svolgono quotidianamente, come la fotosintesi clorofilliana.

Questa fase, che prevede la trasformazione dell’ossigeno in anidride carbonica, e viceversa, avviene nelle piante grazie alle foglie e alla clorofilla e proprio questa viene eccezionalmente stimolata da questo fantastico sale.

Esistono vari modi per utilizzarlo e noi ve ne consigliamo qualcuno.

1. Un primo metodo di utilizzo prevede che questo sale vada diluito all’interno di un po’ di acqua. Preparate un dosatore spray e riempitelo con l’acqua, dopodiché versate al suo interno uno o due cucchiai di sale e agitate bene, permettendo a questo di sciogliersi perfettamente. Adesso utilizzate il dosatore per spruzzare il prodotto direttamente sulle foglie, facendolo assorbire e permettendo loro di approfittare dei suoi benefici.

2. Come secondo metodo potete unirlo direttamente al terriccio della pianta, in modo che i suoi nutrienti siano incorporati in esso e assorbiti completamente dalla pianta attraverso le radici. Questo metodo è molto più sbrigativo del precedente e le piante beneficeranno per tempi più lunghi del trattamento, ma servirà più tempo perché essere assorbano tutti i nutrienti del sale.

3. Come ultimo metodo, che risulta essere una via di mezzo tra i due, si può unire il sale al fertilizzante che viene utilizzato per concimare le piante. Questo farà sì che venga assorbito più rapidamente e contribuirà enormemente ai benefici già dati dal fertilizzante.
Come vedete, esistono vari modi per approfittare del Sale inglese e usandolo sicuramente le vostre piante ve ne saranno grate.

Questi Sali avranno anche un’altra funzione davvero utile per le vostre piante, fungendo da antiparassitario naturale. Spruzzando un composto di acqua e sale, nelle piante in determinate aree del vostro giardino o del vostro balcone, farà sì che molti insetti nocivi restino alla larga da voi e soprattutto da loro, specialmente se si tratta di piante aromatiche o commestibili, che potrebbero venirne danneggiate.

Un ulteriore utilizzo che potete svolgere nel vostro giardino è quello di eliminare le fastidiose erbacce che tolgono “aria” alle vostre piante. In questo caso dovrete solamente unire 4 cucchiai di Sali di Epsom a un litro di aceto e spruzzarlo nelle aree che volete “bonificare”, il risultato sarà davvero efficace, ma ricordate di stare attenti a non utilizzarlo sulle vostre piante o rischierete di rovinarle.

Inoltre se mentre state lavorando in giardino veniste punti da qualche insetto non preoccupatevi, dato che potete sfruttare questi sali anche per voi stessi, dato che risultano miracolosi per riuscire ad alleviare i fastidi causati dalle punture delle zanzare re di altri insetti, eliminando i gonfiori e il prurito. Per riuscire a togliere questo fastidio dovrete solamente scioglierli in un poco d’acqua e applicarli con un fazzolettino sulla zona interessata.