Il pilota scopre un enorme ragno su di lui durante l’atterraggio; il video diventa virale

È diventato virale il video registrato da un pilota australiano, che è riuscito a mantenere i nervi d’acciaio, mentre stava atterrando con il suo aereo su una pista, con un “passeggero indesiderato” che zampettava sopra di lui. Ovviamente l’Australia è famosa per la presenza di creature di tutti i tipi, alcune delle quali veramente pericolose.

Tuttavia a seconda della situazione possono verificarsi degli incidenti piuttosto gravi. La storia di oggi ha visto un enorme ragno essersi introdotto nella carlinga di un aereo, mentre una coppia formata da Sean Hancock e la moglie Colleen che stavano festeggiando il 50esimo compleanno con un volo panoramico.


credit: Youtube/Caters Clips

La presenza dell’animale non è stata notata fino alla fase in cui il velivolo stava atterrando sulla pista Emkaytee, nei pressi di Darwin. La coppia ha ripreso le immagini dell’ospite indesiderato, che mostrano sia le sue dimensioni, sia la fase di volo radente e in completo avvicinamento al terreno.

Per moltissime persone questa esperienza sarebbe stata veramente traumatica e se il pilota non avesse mantenuto i nervi saldi, si sarebbe potuta concludere in modi veramente disastrosi. Nel video è possibile sentire le risate di Sean, che fortunatamente sapeva della natura innocua di questi particolari ragni.


credit: Youtube/Caters Clips

L’Australia è famosa per la presenza di ragni di una certa dimensione, tuttavia trovarsene uno in un ambiente così ristretto non deve essere molto piacevole. Moltissime persone hanno visto il video caricato sui social dalla coppia e in tanti hanno espresso i loro applausi per il sangue freddo dimostrato dall’uomo.

Alcuni utenti hanno rivelato che probabilmente sarebbero direttamente svenuti alla vista di un ragno di tali proporzioni e che il solo pensiero di trovarselo addosso gli fa scorrere un brivido lungo la schiena. Effettivamente l’aracnofobia è una delle paure più diffuse al mondo e sicuramente per tutti coloro che soffrono di questa particolare fobia, l’Australia non è né il posto giusto per vivere né la meta ideale per una vacanza.

Total
0
Shares
Related Posts