Il modo per pulire il forno con prodotti naturale

Bando alle ciance: il vostro forno ha bisogno di una bella ripulita ma è arrivato il weekend e non sapete come fare per svolgere l’operazione in pochi minuti, perché siete pigri e siete presi da mille impegni durante tutta la settimana?

Allora, proprio per te, che sei la persona che non deve chiedere mai e che si merita tutte le comodità di questo mondo, ecco cinque rimedi che renderanno il tuo forno come nuovo.

Non importa la marca o se sia elettrico o a gas, avrete bisogno di poche cose e un po’ di pazienza. In pochi minuti il gioco è bello che fatto.

Incominciamo col dire che il forno andrebbe pulito almeno una volta a settimana per evitare che le incrostazioni possano ripresentarsi con maggiore frequenza e quindi provocare seri problemi al nostro apparecchio.

Non ci resta che illustrarvi le ricette migliori, a questo punto:

Bicarbonato e sale

Prendiamo una tazza di sale, una di bicarbonato, una di acqua, e una vuota. Mescoliamo il tutto. A questo punto il composto mixato al volo sarà capace di rimuovere anche le incrostazioni peggiori.

Lasciamolo agire per qualche ora, anche una va bene e poi sciacquiamo.

Acqua e limone

Aggiungiamo acqua e succo di limone ad una teglia dai bordi alti. Inforniamo per circa mezz’ora a temperatura media. L’acqua evapora con più facilità giungendo a rimuovere lo sporco.

Ora prendiamo un panno da bagnare nel succo caldo e puliamo. Possiamo anche applicare il limone direttamente sulle pareti del forno, che, come sappiamo, rappresentano le parti più difficili da scrostare e pulire a fondo.

Aceto

Acqua bollente e un bicchiere di aceto. Quando l’acqua inizia a bollire, mettiamo il tegame nel forno caldo a 180 gradi. Un quarto d’ora sarà sufficiente, poi lo tiriamo fuori e lasciamo che si raffreddi.

Prendiamo un panno e lo bagniamo con detersivo naturale. Puliamo il tutto. Più facile di così veramente non si può.

Aceto e detersivo, con aggiunta di 3 cucchiai di bicarbonato.

Liquido che sarà ottimo per le incrostazioni peggiori. Lasciamo a riposo per 20 minuti prima di usare uno straccio umido da passare su quello che è rimasto da togliere

Amido di mais da usare con una tazza di aceto.

Adatto per combattere lo sporco peggiore. Anche le macchie più difficili non avranno scampo. Il forno potrà essere usato subito dopo. Altro metodo che non tutti conoscono ma che ci consente di avere risultati immediati senza farci perdere tempo.

Scegliete il vostro metodo preferito, diteci quale funziona meglio. Quello che possiamo dirvi è che tutti e cinque funzionano alla grande, poi ognuno agisce anche in base a cosa si trova in casa. Provare per credere.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire il sotto della padella. Un trucco efficace!