Il cane cammina per tanti km per trovare il suo padrone malato in ospedale

Le storie commoventi con protagonisti i nostri amici a quattro zampe sono sempre tantissime, e tutte ci confermano una grande verità: il cane è davvero il migliore amico dell’uomo. La storia di Sissy, uno Shnauzer nano bianco, sarà l’ennesima conferma, e senza dubbio vi emozionerà, fino a farvi piangere.

La proprietaria di Sissy, Nancy Dale, era stata ricoverata per subire un intervento alle ovaie, a causa di un tumore. Suo marito e sua figlia erano, ovviamente, soliti andare a trovarla in ospedale ogni giorno, ma non potevano portare con sé la loro cagnolina Sissy, poiché nella maggior parte degli ospedali è vietato introdurre animali.


credit: Youtube/Xeo News

Sissy, nei giorni di assenza della sua padrona, aveva sentito molto la sua mancanza, ed aveva percepito che qualcosa non stesse andando per il verso giusto, ed infatti si era mostrata visibilmente agitata, soprattutto quando gli altri uscivano di casa per andare a trovare Nancy.

Un giorno, tornati a casa, Sissy sembrava essere sparita, e subito iniziarono le ricerche. Nessuno poteva immaginare che Sissy, in realtà, si era incamminata verso l’ospedale in cui era ricoverata la sua padroncina.


credit: Youtube/Xeo News

Un paio d’ore dopo, infatti, i suoi padroni furono avvisati del fatto che Sissy era stata ritrovata, sana e salva, proprio nei corridoi del Medical Centre di Cedar Rapids, l’ospedale in cui era ricoverata Nancy.

In ospedale tutti, medici e pazienti, rimasero colpiti nel veder vagare lungo i corridoi questo cane, ed una volta appresa la notizia, i medici diedero il permesso a Nancy di poter riabbracciare Sissy, che era stata così coraggiosa da uscire da sola, in piena notte, per rivedere la sua amata padrona.


credit: Youtube/Xeo News

Una storia che ha dell’incredibile, soprattutto perché Sissy non era mai stata in quelle zone, né tantomeno nell’ospedale in questione. Come abbia fatto a raggiungere la giusta destinazione, è ancora un mistero, ma probabilmente il suo istinto l’ha guidata verso Nancy. L’amore che questi piccoli pelosi possono provare è davvero immenso.