I suoi ritocchini superano i 110mila euro, ed è pronta per nuovi interventi. La trasformazione di Tara è visibile a tutti. FOTO prima e dopo

Dipendenza dalla chirurgia plastica, quando la correzione dei difetti fisici diventa una malattia. Si chiama Tara Jayne McConachy questa ragazza australiana, ed è diventata famosa a causa della sua dipendenza ossessiva dagli interventi di chirurgia plastica per migliorare, cambiare o semplicemente rinnovare il suo aspetto fisico.

Tara è un’infermiera che vive nella città di Melbourne, in Australia e da molti anni ormai la sua vita è caratterizzata dalle continue visite al reparto di chirurgia estetica. La giovane donna di 31 anni ha effettuato decine di operazioni chirurgiche per riuscire a modellare il suo corpo in base ai suoi desideri.


Foto: Instagram/Tara Jayne

Finora la spesa per i suoi “ritocchini” supera le 100.000 sterline e adesso la ragazza ha avviato una raccolta di fondi per riuscire ad ottenere i finanziamenti per ottenere il suo nuovo “obiettivo estetico”. La donna si affida alla generosità delle migliaia di fan che affollano i suoi profili social e che seguono con passione e curiosità ogni momento della vita di questa pioniera del trattamento estetico.

Al momento la giovane infermiera ha ritoccato gran parte del suo corpo e nonostante le nuove forme raggiunte e l’aspetto che ormai ha ben poco di naturale, non intende fermarsi qui. La sua prossima mossa prevede il cambiamento del colore degli occhi e persino la rimozione delle costole per riuscire ad ottenere un girovita veramente sottile.

Ogni giorno i suoi fan elargiscono nuovi contributi che avvicinano sempre di più la giovane Tara al suo nuovo obiettivo, ma per adesso ha dovuto arrestare i suoi desideri a causa dell’emergenza dettata dal coronavirus che ha bloccato i suoi viaggi, infatti l’infermiera avrebbe voluto sottoporsi al suo prossimo intervento proprio in Europa.

Per adesso quindi il sogno di Tara è rimandato e noi non possiamo fare a meno di domandarci quale sia il limite tra il corretto ricorso alla chirurgia estetica, che molte volte aiuta chi ha subito incidenti, è nato con delle malformazioni o ha semplicemente un piccolo difetto da migliorare e chi invece pensa che la chirurgia può essere usata per stravolgere, cambiare e trasformare il proprio corpo solo per un piacere estetico. È vero che il mondo è bello perché è vario, ma certe volte come recita un famoso proverbio, “il troppo, stroppia”. Ecco com’era fino a qualche anno fa.


Foto: Facebook/Tara Jayne

LEGGI ANCHE: Che Trasformazione! 10 interventi chirurgici per 80.000 euro tanto è costato il suo aspetto da bambola. Guardate com’era prima.