I prototipi dei pantaloni con airbag incorporati, per proteggere i motociclisti

Ogni appassionati di veicoli a due ruote sa perfettamente che, nel momento in cui ne acquisterà una, prima o poi si ritroverà a fare i conti con una spiacevole caduta. Questo perché pur essendo bellissime, le moto non sono molto sicure e infatti ci si premunisce sempre di ogni possibile precauzione, in modo tale da evitare qualsiasi possibile danno, a volte anche grave.

Ogni anno sempre di più si pensa alla creazione di una maggiore sicurezza durante la guida e uno dei migliori esempi ne è l’invenzione degli airbag nelle automobili, che aiutano a ridurre i danni durante un possibile impatti. Purtroppo però questi non possono essere installati sulle motociclette ed è per questo motivo che una nota azienda ha deciso di creare un particolare modello che dovrebbe essere in grado di diminuire i danni causati dagli urti.


credit: Youtube/MO’CYCLE

Stiamo parlando della Honda, che ha deciso di progettare inizialmente un airbag che andava posto sulla parte superiore del serbatoio, ma che purtroppo riusciva a proteggere solamente negli impatti frontali.
Qualche tempo dopo invece, decisero di creare una giacca, collegata a dei sensori, che nel momento esatto dell’incidente, si gonfiava in modo da attutire il colpo.

Questa particolare giacca ha riscosso un notevole successo e grazie a questo progetto, la “Airbag Inside Sweden AB” ha deciso di creare un abbigliamento apposito per i motociclisti. Ovviamente starete pensando che esiste una grande quantità di abbigliamento adatto, ma loro hanno voluto dare un qualcosa in più. Stiamo parlando della linea MO’CYCLE che tratta capi di abbigliamento gonfiabili.


credit: Youtube/MO’CYCLE

La prima uscita di questa linea di abbigliamento davvero unica, sono stati dei pantaloni, in quanto le gambe sono la parte del corpo che solitamente è maggiormente compromessa in caso di collisioni. La particolarità di questi pantaloni infatti si trova nel fatto che sembrano dei classici pantaloni, ma nel momento di un eventuale impatto, questi si gonfieranno in un tempo davvero veloce, riducendo così i danni causati dalla caduta.

Si tratta ovviamente di un prototipo, ma i loro creatori stanno cercando di capire come evitare di dover applicare dei sensori collegati alla moto, rendendo il gonfiaggio automatico. Sarebbe davvero un grandissimo passo avanti per la protezione su strada sui veicoli a due ruote. Non ci resta che aspettare e vedere i progressi che verranno fatti a riguardo.