I passaggi da seguire per conservare gli avanzi di cibo in frigorifero e in freezer


Quando ci ritroviamo con molti avanzi di cibo, una pratica comune a molti è quella di conservarli, all’interno del frigorifero o del freezer, in modo tale da poterli mangiare anche durante le giornate successive ed evitando così inutili sprechi. Secondo degli studi fatti, un italiano getta in media, ogni anno, circa 27 kg di cibo. Proprio per questo è opportuno cercare di limitare il tutto ed invece conservare il cibo rimasto.

Conservare il cibo in modo corretto sembra più complicato di quanto in realtà è, infatti basterà seguire alcuni semplici trucchetti per fare in modo che il risultato sia eccellente. Nella maggior parte dei casi, dopo pranzi e cene, la modalità più utilizzata è quella di riporre gli avanzi all’interno del frigorifero. Sicuramente una scelta ottimale, ma anche questa ha bisogno di alcune accortezze da seguire:


credit: pixabay/Waldkunst

• Piani di lavoro, contenitori, utensili e mani sempre ben puliti ed asciutti.
• Prima di riporre i contenitori in frigorifero, accertarsi sempre che il cibo all’interno abbia raggiunto la temperatura ambiente.
• Inserire il cibo sempre in contenitori puliti evitando di conservarlo il quelli in cui è stato cucinato.
• Raccomandarsi che i contenitori siano chiusi nel modo corretto e posizionarli nella parte più bassa del frigorifero.

• Evitare di riempire in modo esagerato il frigorifero che altrimenti non lavorerà nel modo corretto, non riuscendo a raffreddare le cose presenti al suo interno.
• Una volta che si decide di consumare gli avanzi, ricordare di riscaldare nel modo corretto la pietanza e se ne dovesse avanzare ancora, di gettarla nella spazzatura.
• Gli avanzi possono essere conservati per un massimo di due-tre giorni controllando sempre la presenza di muffe o cattivi odori prima dell’assunzione.


credit: pixabay/sonymony

Anche il freezer è molto utilizzato per la conservazione dei cibi. Scopriamo insieme quali sono i trucchi da utilizzare per fare in modo che la manutenzione avvenga nel migliore dei modi:
• Alla base della conservazione in freezer, dobbiamo attendere che il prodotto sia totalmente raffreddato prima di riporlo al suo interno in quanto potrebbe creare un forte sbalzo termico che potrebbe rovinare gli alimenti già presenti all’interno.
• Creare tante piccole porzioni renderà lo scongelamento più veloce ed eviterà cambi di sapore.

• Anche per quanto riguarda il congelatore è utile cambiare sempre il contenitore, scegliendone uno pulito e non utilizzare quello utilizzato per la cottura.
• Gli avanzi di cibo riposti all’interno del freezer si manterranno per un periodo massimo di tre mesi.
• Quando scongeliamo gli avanzi, è opportuno farlo in modo graduale, estraendoli con grande anticipo in modo da non fargli sopportare grandi sbalzi di temperatura.