I giocatori del Bologna fanno un’incursione nella notte sotto la camera d’ospedale di Sinisa Mihajlovic . Il video


Questa settimana, Sinisa, a causa del secondo giro di chemio, non ha potuto lasciare l’ospedale per seguire i suoi giocatori nella terza giornata di campionato, dove il Bologna è riuscito a vincere 4 a 3 contro un ottimo Brescia in una partita pirotecnica fino alla fine.

Il campionato prende forma giorno dopo giorno e i rossoblu mostrano in campo quella tenacia e quella forza impressagli dal loro allenatore.

Eppure, oggi, in molti parleranno del gesto che ha commosso tutto il mondo dello sport e non solo: appena il pullman dei bolognesi è partito da Brescia, un tifoso ha lanciato l’idea di andare a trovare Sinisa, sotto l’ospedale dove si trova per le terapie e così si è raccolta, sotto la sua finestra, un numero alto di tifosi che hanno cominciato a scatenare il classico tam tam online.

Da semplice trovata si è trasformata in una situazione dall’altissimo valore simbolico, tutta la squadra, infatti, si è fermata sotto la finestra del Sant’Orsola per rendere omaggio al coach.

E quindi, cori, strombazzate, applausi, per festeggiare la vittoria con Mihajlovic purtroppo costretto nella sua stanza di ospedale, e a un certo punto proprio l’allenatore serbo si affaccia dalla propria finestra sorridente e felice per salutare con la mano i propri giocatori e tifosi, dimostrando che, nonostante tutto è ancora lì a ridere e tifare la sua squadra.

La tenacia e il coraggio di Sinisa saranno decisivi in questo campionato per il Bologna: in un calcio fatto di soldi, prestiti, fideiussioni, business, interessi, c’è ancora spazio per gesti pieno di buoni sentimenti come questo.

Gesti che fanno riflettere e pensare e che ci riportano all’essenza prima del gioco del calcio, e dello sport, fatto di allenamento duro, passione, sacrificio, sconfitte e vittorie.

Fateci sapere nei commenti cosa ne pensate e ricordate di condividere l’articolo con i vostri amici.