Hanno inventato una “pelle ecologica” realizzata con cactus e priva di crudeltà verso gli animali

I prodotti che provengono da animali a volte vengono estratti in modo crudele e irrazionale. E inoltre generano una enorme quantità di rifiuti che sono difficilmente smaltibili per il nostro pianeta. Da molto tempo ormai cerchiamo delle valide alternative a loro, rendendoci ben conto di quanto siano nocivi per noi e l’ecosistema che abbiamo interno. Ma è lo scorso anno, nel 2019, che due imprenditori messicani hanno trovato una soluzione a base vegetale, un prodotto vegano.

I due, giovanissimi, di soli 27 anni, Adrian Lopez e Marte Cazarez hanno creato un marchio che ha rivoluzionato il mondo della moda e dell’abbigliamento. Questi due designer e stilisti hanno presentato la loro idea nel corso di una mostra di Milano, tenutasi sempre lo scorso anno. La pelle è creata con l’uso di nopal, un tipo di cactus originario proprio del Messico.

Una scelta importante e sostenibile, che gli è costata tanto tempo e lavoro. Ci son stati due anni di test costanti, hanno trovato alla fine la formula perfetta per soddisfare tutti i parametri che desideravano.
Adrian e Marte hanno dato via a una pelle speciale, priva di tossine, ftalati e PVC. Un tessuto che riesce a risparmiare oltre il 20% di acqua rispetto ad uno prodotto in modo tradizionale.

Un impegno sostenibile che si realizza nel quotidiano e che aiuta moltissimo il nostro ambiente. Il tipo di lavoro di estrazione dal nopal è molto duro e complicato da realizzare, ma fra gli obiettivi dei fratelli c’era proprio la sostenibilità. I costi dei prodotti e dei tessuti potranno essere un po’ più alti del solito, ma come si dice, la qualità si paga, ed è bene che ce lo mettiamo in testa prima di distruggere il nostro caro mondo che ci ha sempre sostenuto finora.