Guarda cosa succede ai tuoi occhi se smetti di sbattere le palpebre per 30 giorni di fila

Gli umani hanno la capacità di battere le palpebre, che è un meccanismo che usa il nostro corpo per tenere gli occhi sempre umidi nel modo giusto, ogni persona batte infatti le palpebra venti volte in un minuto. Si tratta di un movimento naturale, impossibile da tener fermo e dimenticare.

Ma è possibile vivere senza battere ciglio? (Scusate il richiamo alla forma proverbiale, ma è così)
In realtà, la forma di battimento è irregolare e quasi inconscia, e grazie a questo movimento possiamo mantenere gli occhi sempre più idratati, più riposati, prenderci cura dell’occhio in caso di luce molto intensa, proteggere gli occhi da eventuali lesioni o danni, o insetti, perché no.

Ma avete mai provato a tenerle ferme? Si tratta di un atto che richiede una forte concentrazione. Le persone in media riescono a tenere gli occhi aperti per almeno un minuto, quindi il dolore e lo sforzo poi può diventare molto difficile da sostenere, anche se ci sono record-man che sono riusciti a superare alla grande questa soglia e a tenere le palpebre aperte anche per 30 minuti di fila. C’è addirittura la storia di un militare cinese che è riuscito a resistere per ben 45 minuti senza battere le palpebre, sembra incredibile ma è proprio così.

Secondo il racconto, nei primi dieci minuti i suoi occhi sono diventati rossi e irritati, e l’uomo ha tenuto duro e ha fatto uno sforzo sovrumano prima di battere le palpebre ben 45 minuti dopo. Con questi precedenti, ci possiamo ampiamente rendere conto di quanto sia difficile tenere le palpebre aperte per molto più tempo.

Ma vi siete mai chiesti cosa accadesse se qualcuno non chiudesse le palpebre per più di trenta giorni? Si tratta ovviamente di un record impossibile, ma ci sono prove scientifiche che possono già mostrarne le conseguenze:
le cornee infatti si seccherebbero quasi subito, la vista perderebbe sempre più di intensità fino ad oscurarsi, e perdere quindi la nitidezza fin quando non si diventa del tutto ciechi. Ma fortunatamente è impossibile che un corpo umano permetta ciò!

Può anche verificarsi una cataratta. Detto questo, è meglio che il tuo corpo esegua i suoi processi naturali, senza subire interruzioni bizzarre. Il nostro corpo sa bene come andare avanti nella maniera corretta e proprio non ha senso sottoporlo a sforzi immani a cui non dovrebbe mai essere portato. Potremmo solo ricavarne conseguenze negative.

Secondo una ricerca sbattiamo le palpebre in media 21mila volte al giorno cioè ogni 2 o 3 secondi, questo ci fa capire perché anche se cerchiamo di tenerle aperte per 30 secondi già sentiamo un grande sforzo. Se guidi per un ora vorrà dire che passerai circa 3 minuti con gli occhi chiusi, ci avevi mai pensato?

Certe volte non ci rendiamo conto di come il nostro fisico sia una macchina perfetta costruita seriamente a regola d’arte, macchina che può rendere molte situazioni che viviamo sempre più leggere e facili da attraversare.