Ex calciatore oggi dirigente sportivo, Roberto Baggio tutti sappiamo chi è. Ma avete mai visto suo figlio? Si somigliano.

Un nome che non ha bisogno di presentazioni quello di Roberto Baggio, il bravissimo calciatore che nel corso degli anni ha ottenuto un enorme successo nel mondo calcistico grazie al suo indiscutibile talento. Nonostante la sua vita ricca di fama e di successo, il calciatore ha sempre preferito tenere la luce dei riflettori lontano dalla sua vita privata e soprattutto dalla sua famiglia.

Da anni sposato con la bella Andreina Fabbri con cui ha avuto 3 splendidi figli Valentina, Mattia e Leonardo, il calciatore non ha mai amato divulgare notizie riguardati la sua vita privata, cercando di tenere il più riservato possibile anche la vita dei suoi tre figli.


Foto: Facebook/Roberto Baggio

Nonostante la sua incredibile riservatezza, i media sono riusciti però a scavare tra i membri della sua famiglia e a rintracciare i figli del campione sportivo. Tra questi è spiccato il nome del giovanissimo Mattia Baggio. Il giovane nato nel 1994, ha intrapreso una carriera differente dal quella del suo papà.

Mattia infatti, nonostante sia cresciuto tra campi e pallone, ha deciso di prendere una strada completamente diversa dedicandosi anche per passione alla cucina e pare sia anche anche molto bravo. Molte sono le foto dei suoi numerosissimi piatti postati sui social che riscuotono anche un discreto successo. Ma la sua unica passione non è solo la cucina, Mattia ama particolarmente viaggiare, andare in giro per il mondo, spostandosi spesso tra Bali e Ibiza.

Oggi il giovane Mattia ha deciso di vivere lontano dai suoi cari, rimanendo nella sua città natale. Tuttavia il distacco dai suoi cari familiari si può ben percepire dalle foto da lui pubblicate insieme alla sua famiglia. Anche se distante dai suoi cari, Mattia è in ottima compagna insieme al suo inseparabile amico Vanni, un dolcissimo Volpino che sui social già è diventato una star.

Potrebbe interessarti anche: Antonio Cassano, Com’era da giovane il talento barese? Ecco una foto di quando era solamente un ragazzino che chiedeva la maglia ad un campion