Esistono monete da 2 euro con dei particolari dettagli che possono valere anche 200 euro


Per gli amanti della numismatica è assolutamente un “must” collezionare monete di tutti i tipi, ma non bisogna necessariamente essere dei veri esperti per ritrovarsi con delle monete dal valore veramente elevato.

A volte, ci si ritrova con l’avere in tasca delle monete rare, che sono in giro per il mondo da molto tempo e sono passate di mano in mano, fino a giungere a noi.

Foto: pixabay

Se volete scoprire se tra le monete che avete a disposizione ve ne sia qualcuna che nasconde qualche piccolo segreto, dovete semplicemente prestare attenzione ad alcuni particolari. Ovviamente per riuscire ad attribuire un certo valore ad una moneta e riconoscere se si tratta di una versione rara o comune della stessa è necessaria una certa abilità oppure bisogna approfittare di questi consigli.

Innanzitutto bisogna prestare molta attenzione se sul disegno presente sullo sfondo si trova un’immagine piuttosto insolita, che differisce dagli esempi tradizionali che normalmente abbiamo tra le mani.

Questo deve essere il primo campanello d’allarme che ci avvisa della possibilità che la moneta che abbiamo tra le mani sia diversa dalle altre. Nel caso dell’Euro, verificate sui siti di numismatica che non si tratti di una edizione di un altro paese europeo o che magari faccia parte di un’edizione commemorativa.

Un altro segnale importante, da riuscire a riconoscere è la presenza di eventuali errori di conio.
In alcune monete, anche se raramente, possono capitare dei difetti, ma per avere un valore economico e collezionistico, devono provenire da un errore accidentale del sistema di conio e non dall’usura del tempo.

Quando una moneta viene prodotta dalla zecca di Stato con delle “lacune” potete stare certi che avrà un valore maggiore a quello normale. Ultimamente nel nostro paese bisogna prestare attenzione ad una particolare moneta da 2 euro, che nasconde una vera sorpresa.

Se per caso doveste scoprire di possedere una moneta di questo conio, che invece di mostrare il classico “Dante Alighieri” reca incisa la commemorazione della Guardia svizzera, potete star certi di aver trovato una moneta davvero rara e il suo valore si aggira intorno ai 219 euro. Questa moneta è stata prodotta dal Vaticano nel 2006 e trovarne uno o più esemplari in nostro possesso può  essere molto remunerativo.