Emergenza coronavirus: Conte annuncia la chiusura delle attività. Cosa cambia con il lockdown: quali sono le attività aperte e quali quelle chiuse

L’11 marzo l’Oms ha dichiarato la Pandemia. Il Premier Giuseppe Conte nella stessa giornata ha provveduto a restringere ancora di più le misure di sicurezza, per limitare i contagi di COVID-19.

Durante il discorso andato in onda in diretta tv e social, il presidente ha parlato agli italiani anticipando che “Il paese ha bisogno della responsabilità di 60 milioni di italiani. Ogni individuo si sta giovando dei propri e degli altrui sacrifici”. L’italia oltre ad essere considerata zona rossa ha applicato il lockdown, ovvero la chiusura totale delle attività commerciali non di primaria importanza.

Conte ha detto a tutti gli Italiani: “Sappiate che le vostre rinunce stanno offrendo un grande aiuto al Paese. Stiamo dando prova di unità. Tutto il mondo ci guarda e ci apprezza perché stiamo dando prova di rigore e resistenza. Domani ci ammireranno e ci prenderanno come esempio positivo di Paese che è riuscito a vincere la battaglia contro questa pandemia. Ho fatto un patto con la mia coscienza. Al primo posto ci sarà sempre la salute degli italiani. L’Italia rimarrà sempre unica. Potranno esserci misure ancora più dure”.

Quindi giù le saracinesche di attività commerciali, di vendita al dettaglio, bar, pub, ristoranti, parrucchieri, centri estetici, servizi mensa che non possano garantire la sicurezza di lavoratori e clienti.

Sono invece aperti i negozi di generi alimentari come supermercati, ipermercati, Discount alimentari, negozi di prodotti surgelati.

Aperti anche attività essenziali, servizi bancari, assicurativi gas, elettricità etc.. tabaccai, edicole e le industrie che dovranno seguire tutti i protocolli di sicurezza.

Aperte farmacia e parafarmacie e attività per servizi alla persona

Per l’elenco completo di tutti i negozi al dettaglio specializzati e non specializzati aperti occorre consultare le leggi nazionali intercorse in questi ultimi 20 giorni e le disposizioni regionali e comunali che integrando la normativa nazionale adeguandola allo specifico territorio.

https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/videos/774559553071760/

Qui potete consultare il DPCM-del-11.3.2020 con la lista specifica di tutte le attività che sono sospese e quelle che invece restano aperte.

Potrebbe interessarti anche: Giuseppe Conte sul Coronavirus: “Le misure restrittive vengono estese a tutta Italia”. Chiuse anche le manifestazioni sportive

Articoli correlati