Ecco cosa puoi usare se finisci la carta igienica

Sei in casa e ti manca la carta igienica? Beh, è un bel problema. E magari non puoi o non hai trovato il rifornimento nei supermercati? Ma non c’è alcun problema.

Oggi infatti vogliamo spiegarti come ovviare a questo noto dilemma. È di certo utile avere carichi di carta igienica a casa, ma se questo non c’è? Forse non tutti sanno che la carta igienica è arrivata nel mondo nel 19esimo secolo, ma già da tempi immemori, il desiderio di pulirsi dopo un atto così importante era noto nei nostri antenati.

Nell’antica Grecia si usavano frammenti di ceramica, nell’Antica Roma, una spugna. I nostri antenati ancora, usavano pannocchie di mais, erbe, foglie e muschio.

Ma se le forniture, anche di kleenex, che vi consigliamo di usare ma di non scaricare, dovessero finire, ecco qualche soluzione alternativa.

Beh hai pensato alle pagine gialle? La loro carta può fare al tuo caso in un momento come quello di assenza della carta igienica. Altri tipi di carta sono quello di giornale, per la stampante, o anche quella di un quaderno. Sono ottime anche alcune pagine di romanzi, magari qualcuno di quello che proprio non hai mai digerito e hai quindi deciso di usare in maniera alternativa.

Se accartocci questo tipo di carte un po’ di volte, alla fine ti sembrerà molto più morbida del solito, e alla fine puoi sempre gettarla, magari è meglio che non la scarichi per evitare problemi con i tubi. Fai sempre attenzione però alla raccolta differenziata.

Hai delle salviette nel tuo armadio o quel vecchio piccolo asciugamano che non usi mai? O magari quella maglia che ti va stretta? Sono soluzioni alternative ed estreme per pulirti, ma utili.

Inoltre sono anche risciacquabili, giorno dopo giorno, e una volta lavati tornano come nuovi. È chiaro: ti consigliamo di separare gli asciugamani che usi per il viso da quello che usi per l’igiene intima, altrimenti, beh, forse non conviene nemmeno che prosegua la frase, le conseguenze le sai!

Una doccia potrebbe essere sempre la soluzione migliore, ma anche un po’ di acqua nelle zone intime potrebbe essere più che sufficiente in un momento del genere. La nostra igiene intima, infatti, non sarà perfetta se non dopo una bella lavata con acqua.

Al mondo, per quanto per quanto in altre parti si creda il contrario, c’è molta gente che ama fare il bidet o pulirsi con l’acqua dopo essere andati in bagno, e questa potrebbe alla lunga risultare l’operazione migliore di tutte e la meno costosa.

Potrebbe interessarti anche: Test: Il verso in cui posizioni il rotolo della carta igienica rivela tanto della tua personalità