Ecco come disincrostare i bruciatori della cucina: Con questo metodo brilleranno


La cucina è una delle aree della casa maggiormente soggetta alla sporcizia. Questo avviene sia per il necessario utilizzo che facciamo di questi spazi, durante la giornata, sia per i facili accumuli di umidità, sia per gli schizzi di cibo e i residui alimentari che finiscono inevitabilmente per imbrattare moltissime zone.

Chi riesce a cucinare senza sporcare almeno un po’? Tra le cose che maggiormente utilizziamo e che tuttavia forse puliamo di meno, ci sono sicuramente i bruciatori della cucina. Questi infatti sono sempre a stretto contatto con gli alimenti che stiamo preparando ed è facile che qualche macchia, goccia o altro finisca su di essi.


credit: Youtube/Anupama Jha

Pertanto è facile che si formino degli strati di sporcizia, che col calore si bruciano e formano delle crosticine sulla loro superficie. Chiunque si sia trovato a dover pulire questi oggetti, saprà sicuramente che a volte non è affatto facile riuscire a eliminare tutte le incrostazioni, ma grazie a due semplici ingredienti oggi vi forniremo il trucco per riuscirci senza alcuno sforzo. Stiamo parlando di Aceto bianco e qualche goccia di detersivo liquido per piatti.

Ma come fare per scrostare il tutto con questi ingredienti?
Tutto ciò che dovrete fare e mettere i bruciatori in una ciotola e versare al suo interno l’aceto. Lasciate che riposino durante tutta la notte per dar modo all’aceto di attivare i suoi benefici.
Il giorno successivo puliteli utilizzano il sapone liquido per i piatti.

Per farlo potete utilizzare o una classica spugnetta da cucina, oppure un vecchio spazzolino da denti, che risulta molto efficace in questo genere di operazioni di pulizia.

Dopo aver dato una bella passata sulla loro superficie e averli risciacquati, in modo da eliminare gli odori dell’aceto, ritroverete i vostri bruciatori perfettamente puliti, splendenti e pronti a tornare a svolgere il loro compito.