Dopo aver passato una vita nella piscina di un hotel, questi delfini trovano finalmente la libertà


Moltissimi animali sono costretti a vivere la loro vita, in ambientazioni poco consone ad essere considerate degli habitat. Alcuni delfini, infatti, hanno trascorso tutta la loro vita in un particolare acquario di un hotel, che li utilizzava come “richiamo per turisti”.

Molte persone sfruttano gli animali come espediente per attirare clienti e sembrano non avere alcun rimorso nel farlo, anche a costo della felicità di questi poveri esseri. Il Melka Hotel di Bali ha tenuto imprigionati per molti anni una coppia di delfini, di nome Rambo e Rocky.


credit: Youtube/Dolphin Project

Questi due animali non avevano idea di cosa volesse dire, vivere una vita in piena libertà e ogni loro azione era semplicemente vista come uno spasso per gli ospiti dell’albergo. Fortunatamente questi due animali sono stati salvati da un’associazione, che li ha condotti in un santuario marino apposito per la loro salvaguardia.

I due animali, una volta liberati, sembravano stentare a credere alla realtà della situazione. Per la prima volta in vita loro si sono sentiti liberi e con tutto lo spazio possibile a loro disposizione.
A soccorrere i due delfini è stata l’associazione “Dolphin Project”.

Questa istituzione, fondata nel 1970, ha fatto l’impossibile per aiutare i due animali e dopo averli curati e rimessi in sesto, dalle pessime abitudini della vita in cattività, sono finalmente stati ricongiunti ad un habitat più consono alle loro essenze.

Rocky e Rambo hanno mostrato tutta la loro felicità, imparando a nutrirsi da soli e interagendo finalmente con altri esemplari della loro specie. È stato condiviso online un breve video, che vede proprio la loro liberazione, e che ha commosso tante persone per il modo con cui, questi animali, riescono ad esprimere la loro gioia.

Per fortuna esistono associazioni come la “Dolphin Project”, che si occupano della salvaguardia degli animali sfruttati e che riescono a dare una seconda chance a tantissimi animali, permettendo loro di godere di quel diritto che, in teoria, dovrebbero avere sin dalla nascita… la libertà di vivere la propria vita lontani dal giogo oppressivo umano.