Donna di 40 anni spende tutti i suoi risparmi per essere una madre single: “Non avevo bisogno di un partner”


In certi casi, il desiderio di essere genitore può essere talmente forte, da abbandonare completamente qualsiasi tipo di pregiudizio, e prendere delle decisioni davvero importanti e coraggiose. Michele Elizaga ha sempre desiderato di essere una mamma, e per riuscire a farlo ha speso tutti i suoi risparmi, così da poterlo diventare, senza però necessitare di un partner.

Questa donna di 43 anni è riuscita tramite la donazione di sperma, a realizzare il suo sogno.
Per tanti anni sin da quando era una ragazza, ha atteso un uomo che potesse realizzare il suo desiderio di crearsi una famiglia, tuttavia sembrava che ci fosse sempre qualcosa che non funzionava alla perfezione.

Così una volta compiuti 40 anni, Michele ha preso la decisione di usare i suoi risparmi, per poter diventare una mamma single. La fecondazione le è costata quasi 5 mila dollari, che all’epoca rappresentavano praticamente tutti i suoi risparmi.

Grazie a questa cifra è riuscita a perseguire il suo obiettivo e ottenere la possibilità di diventare madre. Ovviamente per molto tempo Michele aveva sperato di trovare qualcuno con cui sposarsi e creare una famiglia tradizionale, ma dato che era ormai trascorso molto tempo dalla sua ultima relazione, aveva paura di trovarsi oltre il tempo massimo per gestire una gravidanza.

La fecondazione è andata come sperato e Michele è rimasta incinta, tuttavia il piccolo si è rivelato affetto dalla sindrome di Down. Nonostante tutto per mamma Michele questo non è stato visto come un ostacolo, ma come un modo per mostrare ancora più amore al suo piccolo, che avrebbe avuto bisogno di molte più attenzioni.

A due anni dalla decisione presa per il suo 40esimo compleanno, Michele festeggia la nascita del piccolo Matthew e si mostra una madre veramente amorevole. Il suo profilo Instagram è pieno di immagini che la vedono con il bambino, mentre si divertono in ogni modo possibile.

Questa donna ha capito che la maternità era proprio il suo destino e prendersi cura del suo piccolo è la cosa più bella che potrà mai fare in tutta la vita.