Dita ingiallite dal tabacco? Ecco i metodi per rimuovere le macchie di nicotina dalle mani

Un inestetismo causato dal fumo delle sigarette è quello delle dita che, con il passare del tempo, si ingialliscono e possono sembrare sempre sporche. Questo accade a causa del catrame e della nicotina presenti. Eliminare queste macchie può risultare complicato.

Ovviamente, smettendo di fumare, con il passare del tempo queste macchie spariscono da sole, ma per chi è un fumatore incallito e non riesce a eliminare questo vizio, esistono dei metodi naturali che possono aiutare nella rimozione facile ed efficace di queste fastidiose macchie. Usando queste tecniche un paio di vole al giorno, per una maggiore efficacia, in poco tempo le vostre mani torneranno belle come prima.


Foto: pixabay/Free-Photos

Limone
Il limone è uno degli ingredienti naturali più efficaci quando si tratta di eliminare le macchie. Occorrerà semplicemente strofinare il limone sui polpastrelli e lasciarlo agire per circa dieci minuti. È possibile utilizzare anche un’altra tecnica: basterà mischiare il succo del limone in un pò di acqua tiepida e immergervi le dita per qualche minuto e successivamente risciacquare con cura.

Per eliminare i residui si può usare dell’acqua con sapone di Marsiglia oppure detersivo per i piatti, in quanto anche loro sono molto efficaci per la rimozione delle macchie. La sua acidità, però, può risultare aggressiva per la nostra pelle rendendola secca. È utile quindi, dopo aver utilizzato il limone, idratare le nostre mani con una crema specifica, in modo da non irritarla troppo.


Foto: pixabay/RussesEnFr

Dentifricio
Anche il dentifricio, come ben sappiamo, ha all’interno molti agenti con potere sbiancante. Per usare questo prodotto occorrerà porre una piccola quantità di dentifricio sulle zone interessate e strofinare con uno spazzolino. Una volta finito, sciacquare abbondantemente. Come per il limone, dopo l’applicazione è sempre consigliabile l’uso di una crema idratante. Con un dentifricio adatto, possiamo aiutarci anche per la rimozione delle macchie sui denti, utilizzando il dentifricio rosso.

Aspirina
Può sembrare strano, ma l’aspirina può essere un ottimo alleato per la rimozione di questo fastidiosi inestetismi. Far sciogliere in circa 300ml di acqua calda una compressa di aspirina. Non appena si sarà raffreddata, immergere le dita per qualche minuto. Un’altra tecnica può essere quella di ridurre la pastiglia in polvere ed aggiungere qualche goccia di acqua, un modo da creare una pasta da strofinare sulle dita con uno spazzolino e successivamente lasciare agire per circa 10-15 minuti. Alla fine del trattamento, risciacquare con molta cura con acqua e sapone.


Foto: pixabay/cozmicphotos

Per chi ha una pelle troppo delicata e i precedenti suggerimenti risultassero troppo aggressivi, state tranquilli, esistono altri metodi naturali che possono esservi d’aiuto. Potete strofinare sulle vostre macchie gialle del succo di patate oppure la parte interna della bubbia della banana o della buccia d’arancia. Dopo alcuni minuti di massaggio, si dovrebbe già notare una lieve differenza.

Esistono anche dei modi per evitare che le macchie si ripresentino in futuro:
– Dopo aver fumato, lavarsi subito le mani con acqua e sapone
– Utilizzare dei supporti per fumare, in modo che le mani e le sigarette non entrino in contatto
– Indossare dei guanti
– Applicare molta crema idratante, che faccia da barriera alle nostre mani, prima di fumare.

LEGGI ANCHE: