Diletta Leotta e Can Yaman insieme allo stadio per la partita Italia- Turchia, la reazione di lui dopo la sconfitta.


Can Yaman, l’attore turco, diventato popolare dopo le soap opera turche, trasmesse in Italia, ogni estate su canale 5, si è ormai trasferito nel nostro bel Paese non solo per motivi lavorativi, ma anche perchè da qualche tempo è legato sentimentalmente con il volto di Dazn, Diletta Leotta.

I due in queste ore, proprio in occasione della partita Italia- Turchia, come mostrano le storie Instagram di Diletta, hanno visto insieme la partita allo stadio, tifando ognuno la propria squadra. La coppia più chiacchierata degli ultimi tempi, che ha riempito le pagine delle riviste di Gossip, ha dunque condiviso cosa è accaduto allo Stadio Olimpico di Roma, durante la partita che ha visto la vittoria dell’Italia e la sconfitta da parte della Turchia.

Can e Diletta, uniti sentimentalmente, ma non calcisticamente, hanno rappresentato alla perfezione lo spirito del match che ha dato avvio agli Europei 2020, e dalla tribuna dello Stadio mentre lei ha esultato, lui ha sofferto per la sorte della propria squadra del cuore. Infatti la partita è finita con la vittoria dell’Italia, con 3 goal a O.

A riprendere la reazione di Can Yaman dopo la sconfitta della squadra del suo paese di nascita è Diletta, che ha mostrato l’attore mentre si copre il volto con una mascherina, e ha aggiunto come sottofondo alla storia, la canzone “Tristezza”cantata da Ornella Vanoni.

I due sembrano ormai una coppia molto affiatata, l’attore è molto legato al nostro paese, ancor prima che la sua carriera lo portasse qui, infatti già da giovanissimo aveva deciso di frequentare una scuola italiana in Turchia, e proprio questo amore per l’Italia, lo aveva portato ancora adolescente nel nostro Paese per una vacanza studio.

Poi è tornato per gli studi in giurisprudenza, poi completati in Turchia e adesso a riportarlo in Italia, non solo gli impegni lavorativi, ma anche l’amore. Insomma sembra che il suo legame con l’Italia sia in qualche modo scritto nel suo destino.