Cose da fare in quarantena: come pulire e disinfettare un divano, anche quando lo usi senza copri-divano

In questo momento quasi tutta la popolazione mondiale sta cercando di fare la quarantena, bisogna approfittare di questa situazione per imparare e per pulire al meglio ogni zona della casa. Imparare a disinfettare ogni superficie al momento è molto importante.

Il divano è il re indiscusso del relax in casa, in questo periodo passiamo intere giornate a guardare film o a giocare alle nostre console preferite.
Quindi proprio per questo motivo in questi giorni più che mai bisogna imparare come disinfettare completamente la casa. Seguire le raccomandazioni che ci vengono date è molto importante per prevenire i contagi e sopratutto farli diminuire.

Sfortunatamente uno dei maggiori svantaggi della tappezzeria in tessuto è che spesso tende ad accumulare sporcizia e macchie, problemi che rovinano il tessuto e non ci permettono di stare al sicuro da batteri e acari.

Prima della pulizia bisogna conoscere il tessuto del divano. Bisogna pensare che i tessuti sintetici e in microfibra sono più semplici da pulire, mentre quelli in cotone, lino o lana possono assorbire rapidamente le sostanze che potrebbero macchiarle. In questo caso infatti si richiede una maggiore cura e pulizia.

1. Aspirapolvere e spazzola (1 volta a settimana)
Molto importante per la pulizia del divano è quello di spazzolarlo per bene almeno una volta a settimana. I divani in tessuto sono magneti perfetti per la polvere e lo sporco, o per i peli dei nostri animali domestici. La sporcizia sia accumula anche nelle fessure, oltre che nelle superfici. Per questo motivo è importante utilizzare una buona aspirapolvere, per tirare via tutto ciò che si puo’.

Bisogna utilizzare la “testina” dell’aspirapolvere adatta e bisogna usare un ciclo delicato. Non bisogna mai dimenticare le fessure e ricordatevi di tirare via qualsiasi residuo vedete. Con un pennello potete aiutarvi invece per eliminare al massimo i peli dei vostri amici a 4 zampe.

2. Trucchi per la pulizia del divanoSe i pezzi del tuo divano sono smontabili e lavabili in lavatrice, ti consigliamo di provare immediatamente, questo ti garantirà sicuramente una pulizia più accurata. Alcuni esperti consigliano anche di lasciare copri-divani o i tessuti smontabili immersi in acqua calda e sapone neutro, così da pulire al massimo il tessuto prima di metterlo in lavatrice per una pulizia completa. Per evitare che i tessuti perdano colore o si restringano è molto importante controllare le etichette per capire il tipo di lavaggio e ricordate di eseguire bene il processo di asciugatura, affinché il vostro tessuto non si indurisca o cambi colore. Probabilmente anche i tessuti del vostro divano non dovrebbero mai essere sottoposti a temperature superiori a 40 ° C, né dovrebbe essere esposto alla luce solare diretta. È sempre meglio lasciarli asciugare all’aria aperta e all’ombra.

3. Igienizzare
Alcuni prodotti di uso quotidiano ci aiutano in questo, possiamo inserire dell’alcool in un flacone spray, spruzzarne un po’ su un panno ed utilizzarlo sulla superficie da pulire. Successivamente possiamo usare una spazzola ed un panno asciutto per pulire al meglio.

Un’altra soluzione è questa miscela: 1 bicchiere d’alcool, mezzo bicchiere d’acqua, mezzo bicchiere di succo e un cucchiaio di detersivo liquido. Questa miscela va messa in un flacone spray da utilizzare sulle superfici da pulire. Dopo averlo spruzzato sulla superficie rimuovere gradualmente lo sporco con un panno umido.

4. Macchie
Potremmo avere delle macchie sul divano da mesi, ma il problema è che se non si interviene subito spesso è molto difficile eliminarle. Alcuni rimedi chimici ci permettono di farlo, ma spesso creano anche una differenza nel tessuto, poiché sono molto potenti e tendono a rovinarlo. Ad esempio non è consigliato uno smacchiatore a base di candeggina, in quanto potrebbe cambiare il colore del rivestimento. Quindi è sempre consigliabile in questi casi cercare di agire subito quando la macchia si crea, cercando di contenerla il più possibile la macchia per non farla espandere, e successivamente utilizzare prodotti delicati e uno spazzolino (o un pennello) sarà sicuramente la soluzione migliore, ma ci vorrà tanta pazienza.

Uno dei migliori alleati contro le macchie, sopratutto sui tessuti di velluto, è il vapore. Infatti con un’aspirapolvere con cicli a vapore pulire i vostri divani sarà sicuramente più semplice. Oltre alla normale acqua o all’acqua distillata, si possono aggiungere anche 2 cucchiai di ammoniaca, per un disinfezione migliore.