Cosa non sappiamo di Diodato il vincitore del festival di Sanremo 2020? Alcune curiosità

Diodato è il vincitore del 70esimo festival di Sanremo. Il brano “Fai rumore” ha conquistato tutti. Ha vinto più di un premio, ovvero anche quello della critica e della stampa, e si dice che il brano sia stato ispirato da un’altra cantante, anche lei in gara a Sanremo, ovvero Levante, sua ex fidanzata.

Ma chi è Diodato, cui nome intero è Antonio Diodato? Ha 38 anni ed è di origini pugliesi. Ma sappiamo che è nato ad Aosta, cresciuto a Taranto e a quanto pare vive a Roma.

Foto: Instagram stories/ Diodato

Il suo percorso musicale inizia a Stoccolma: un suo brano lounge è in una compilation molto famosa, e collabora coi famosi produttori e dj locali “Swedish House Mafia”.

In Italia si laurea al Dams, e le prime offerte discografiche giungono il 2013, quando esce il disco “E forse sono pazzo”, disco che riceve ottimi commenti dalla critica.

Il video di “Ubriaco” è in rotazione su MTV e si esibisce al concerto del primo maggio tarantino. Non è la prima volta che partecipa alla kermesse sanremese.

Nel 2013, finisce secondo fra le nuove promesse, dietro Rocco Hunt, esce quindi il suo secondo album, ma nel 2018 sale di nuovo sul palco dell’Ariston con il brano “Adesso”.

E finalmente nel 2020, arriva la vittoria finale del festival. Ha dedicato la vittoria alla famiglia, ma stando a voci di corridoio, pare che ieri sera, nei camerini, l’amico in comune Coez si sia rivolto proprio a Levante dicendole “Fai rumore è dedicata a te… eh?”

View this post on Instagram

Complimenti #Diodato! 🌴 #Sanremo2020

A post shared by Sanremo Rai (@sanremorai) on

Il testo parla di quanto è difficile sopportare il silenzio delle incomprensioni, perchè è difficile accettare quel “silenzio innaturale” che a volte arriva come un intruso in una coppia. E poi quel pensiero maliconico di voler dimenticare, ma tutto finisce per farti ricordare di lei.

Ad ogni modo non è certo un artista alle prime dato che ha 4 album pubblicati in studio. L’ultimo è in uscita proprio il 14 febbraio si intitola “Che vita meravigliosa” e dà il nome al singolo che ha fatto da colonna sonora al film di Ferzan Ozpetek “La Dea Fortuna”.

View this post on Instagram

Lo so, sembro un bambino felice ed è così che mi sento. Sono felice d’aver avuto la possibilità di realizzare un sogno partecipando a questa meraviglia, La Dea Fortuna, il nuovo film di Ferzan Ozpetek. È un film bellissimo, necessario, che tocca temi importanti con una delicatezza e poesia tali da lasciarti addosso la sensazione d’aver partecipato a una danza vitale, d’aver ricevuto un abbraccio indimenticabile, una carezza sul viso. In questo mondo di urlatori, di scoppiettanti effetti speciali, è fondamentale avere autori, narratori di questa sensibilità. Riderete, piangerete e lo amerete, ne sono certo. Dal 19, questo giovedì, in tantissimi cinema. Vi aspettiamo. #ferzanozpetek #ladeafortuna #diodato #chevitameravigliosa

A post shared by Diodato (@diodatomusic) on

Adesso non ci resta che attendere cosa accadrà nel futuro prossimo, frattanto segnatevi le due date di aprile a Milano e Roma, il 22 aprile e il 29 aprile.

Potrebbe interessarti anche: La reazione istantanea su Instagram della compagna del chitarrista di Achille Lauro dopo il bacio. Ecco cosa ha scritto