Cosa fare se non c’è l’acqua calda a casa?

2 min


Nonostante al giorno d’oggi sembra la cosa più naturale del mondo, in realtà avere la possibilità di poter utilizzare l’acqua calda un casa è un vero e proprio privilegio. Molte persone nel mondo, ancora oggi, soffrono per la mancanza di acqua, cosa per noi risulta essere quasi impensabile.

Spesso però può capitare che, per un guasto o qualunque altra motivazione, l’acqua calda in casa possa mancare. In questi casi non c’è bisogno di preoccuparsi, in quanto il problema scatenante, spesso è facilmente risolvibile.


credit: pixabay/Pezibear

Infatti, nella maggior parte dei casi, l’esaurimento dell’acqua calda in casa, è causato da un piccolo problema di pressione della caldaia. Andiamo quindi a scoprire cosa fare in questo caso specifico e come risolvere la situazione.

Nel caso in cui dovesse esserci questo fastidioso problema, non ci sarà bisogno di allarmarsi immediatamente, correndo a chiamare il tecnico, ma possiamo cercare di agire da soli. La prima cosa da controllare è che il rubinetto sia aperto e che non ci sia alcun problema, se tutto sta funzionando nel modo giusto, è il caso di controllare la pressione, ma come si fa?


credit: pixabay/akiragiulia

Si inizia aprendo il coperchio che protegge gli indicatori della pressione e attenzionandoli, andremo a capire se anche questo sia giusto. Per esserlo dovrebbe essere posizionato tra 1,2 e 1,5 bar. Nel caso in cui la pressione non dovesse rientrare in quei parametri, dovremmo agire e modificare il tutto.

In questo caso basterà prendere il manuale di istruzioni nel quale ci sarà la spiegazione su come fare per l’esatta tipologia di caldaia. Il cambio di pressione è normale che avvenga durante l’arco della giornata, ma il blocco è causato soprattutto da due fattori: se la pressione è bassa, sta a significare che c’è un errore e in questi casi basterà aprire il rubinetto.


credit: pixabay/reverent

Se la pressione è alta invece, sta a significare che la chiave ha subito qualche guasto o sia stata chiusa nel modo sbagliato. Solitamente sono queste le problematiche principali, in caso non dovesse risolversi il problema, allora sarà giunto il momento di contattare un tecnico specializzato.