Cosa fare prima di accendere l’aria condizionata: le regole da seguire per l’utilizzo dei condizionatori in questo particolare periodo.

Uno degli enigmi e delle domande più poste in questo periodo, oltre all’uso di gel, saponi, guanti e mascherine, oltre alla distanza di sicurezza fra una persona e l’altra, riguarda proprio l’uso di condizionatori visto anche l’arrivo dell’estate ormai alle porte.

Ma a rispondere a questo quesito interviene la Società Italiana di Medicina Ambientale, tramite l’ingegnere Alessandro Volpi, esperto di gestione e manutenzione impianti di trattamento aria. Secondo Volpi come riportato su Adnkronos è opportuno svolgere tutti gli interventi utili per ridurre il rischio: è importante sanificare e pulire gli impianti di climatizzazione prima del loro uso.

Si consiglia quindi di lavare con acqua e sapone liquidi o alcol al 75% i filtri degli split, pulire le parti esposte degli stessi con prodotti igienizzanti e lasciar asciugare i filtri e le parti esposte, prima di riporre il tutto nei loro alloggiamenti classici.

I motori esterni devono essere sanificati spesso, e magari è bene che queste operazioni siano effettuate da persone addette ai lavori. Stesso intervento è importante per gli split e radiatori magari tenuti male: se vediamo incrostazioni, presenza di polvere, sporco e via dicendo.

Per gli impianti di condizionamento dei grandi ambienti, come cinema, teatri, palestre e via dicendo, maggiori attenzioni devono essere dedicate al mantenimento e alla pulizia oltre alla sanificazione delle sezioni principali di scambio, quali batterie calde e fredde, distribuzione aria e controllo di stato dei filtri a vari livelli.

È sempre bene aprire le finestre per un po’ di tempo ogni giorno, e dotarsi di sistemi di ventilazione meccanica controllata, che possono filtrare l’aria esterna che entra in un’area chiusa. Inoltre i sistemi di purificazione e monitoraggio dell’aria all’interno dei posti chiusi devono essere validati scientificamente da enti terzi pubblici e dotati delle giuste certificazioni che ne convalidino il giusto e corretto funzionamento.

Altro consiglio: evitare il flusso dell’aria dagli split dall’alto verso il basso e rivolti alle persone presenti nell’ambiente. È bene direzionare le griglie esterne verso l’alto. Importante è anche mantenere tassi di umidità relativa in estate fra il 50% e il 70%. A questo proposito possiamo usare un igrometro, uno strumento che misura l’umidità relativa dell’aria.

Potrebbe interessarti anche: Come disinfettare al meglio la tua auto. Ecco alcuni consigli.