Cosa accade al corpo quando si è allergici ai gioielli

I gioielli sono un accessorio immancabile per riuscire a completare alla perfezione i nostri outfit, rendendoli così perfetti. Un paio di orecchini, una collana, un bracciale o un anello, tutto questo è in grado di aggiungere quel tocco in più al nostro look.

Inoltre questi possono avere un grande valore affettivo in quanto si può trattare di un regalo di qualcuno di speciale. Purtroppo però, spesso può capitare che questi gioielli possano portare reazioni allergiche sulla nostra pelle, causando arrossamenti e prurito.

Foto: pixabay/DGlodowska

Questo dipende soprattutto dal materiale che è stato utilizzato per la loro creazione, al quale in nostro corpo potrebbe essere allergico. Dipende dalla tipologia di metallo utilizzata, il contatto sia prolungato che breve, può portare ad una reazione allergica in quanto la nostra pelle assorbe le particelle di quel particolare materiale.

In questo modo il nostro sistema immunitario si sente attaccato e reagisce, con questi fastidiosi sintomi che a lungo andare possono aggravarsi, provocando anche gonfiore e vesciche. Spesso, nel momento dell’acquisto, possiamo leggere sulle etichette dei gioielli che questi sono stati prodotti con materiali ipoallergenici e questa dicitura si trova in particolare su gioielli in oro, argento e acciaio chirurgico.

Ovviamente anche questi 3 metalli possono portare reazioni allergiche ma sono davvero molto rare. Le più comuni sono quelle al nichel, al cobalto e ai cromati.

Foto: pixabay/nastya_gepp

COSA FARE SE SI NOTA UN’ALLERGIA

Se indossando un gioiello notiamo che sta creando qualche strana reazione sulla nostra pelle, la prima cosa da fare è non indossarlo più.
Successivamente è estremamente consigliabile contattare un medico per fare dei test allergologici e comprendere meglio con quali metalli si va a attivare la reazione allergica.

In questo modo riusciremo ad evitare il più possibile il contatto con quella tipologia di metalli in quanto, nonostante l’allontanamento, ogni volta che entreremo in contatto con uno di questi, si andrà ad attivare la reazione allergica.