Con un tweet dice di aver trovato una ragazza identica a lei: “È la mia gemella, anche mia madre pensava che fossi io”


Spesso si dice che nel mondo esista almeno un’altra persona uguale a noi. Tuttavia trovare questa copia gemella non è cosa facile, infatti in molti casi, questo detto rimane una vera e propria “leggenda metropolitana”. Tuttavia non è quello che è avvenuto a questa utente di Twitter, che sembra proprio aver trovato la sua gemella separata alla nascita.

Una ragazza, di nome Raquel è stata contattata su Twitter da una persona che, dopo aver visto la sua fotografia, si è sentita quasi “clonata”. Raquel aveva pubblicato una foto della sua laurea in medicina veterinaria sul famoso social network, ma non si sarebbe mai aspettata di ricevere, invece delle congratulazioni, un messaggio di una certa Mireya che la contattava per dirle che tutti i suoi contatti pensavano che fosse lei. La stessa Mireya, una volta viste le foto della ragazza non riusciva a credere ai suoi occhi.

Le due ragazze sembravano davvero due sorelle gemelle. Persino la madre della ragazza era convinta che si trattasse della figlia, mentre invece era una completa estranea. Dopo questo stranissimo incontro, Raquel ha condiviso delle foto che mettono lei e Mireya a paragone, e in effetti le ragazze sembrano proprio la stessa persona.

Molte persone, su Twitter, hanno scherzato sul fatto che le famiglie delle ragazze nascondessero qualche particolare segreto, in puro stile soap opera, e che le due fossero delle sorelle separate alla nascita.
Tuttavia sembra che si tratti solamente di una pura coincidenza e forse la leggendaria frase che esiste un doppione di noi stessi nel mondo, non è così leggendaria.

Adesso le ragazze dovranno stare attente o cercare almeno di cambiare qualcosa del proprio aspetto, come la capigliatura, altrimenti rischiano di essere facilmente confuse da chiunque… persino dai loro stessi genitori. Pensate a come sarebbe strano camminare per strada e trovare se stessi di fronte a voi, come se vi trovaste davanti ad uno specchio, ma in realtà vedere un’altra persona.