Con il progetto “A Doll Like Me” un’artista crea bambole per bambini con differenze fisiche


Per tantissime bambine, le bambole sono degli oggetti che accompagnano tutto il periodo della loro infanzia. Ne esistono di ogni forma e dimensione e sicuramente hanno fatto parte dei giocattoli di molte persone che stanno leggendo questo articolo.

Una cosa che tuttavia è rimasta immutata nel tempo è il fatto che queste sono sempre molto simili e perfette nell’aspetto. Proprio per questo motivo, Amy Janderisevits ha inaugurato un progetto intitolato “A Doll Like Me” che si occupa di creare delle bambole, che differenziano in alcune cose, rispetto alle classiche versioni alle quali siamo abituati.

Queste, infatti si adattano su misura alle bambine che soffrono di difetti fisici. Sono trascorsi alcuni anni dall’inizio di questo progetto e sembra che la sua iniziativa stia prendendo sempre più piede.

Moltissime sono le immagini che circolano in rete e mostrano la felicità di tantissime bambine, affette da disturbi di vario tipo, che ricevono una bambola fatta esclusivamente a loro immagine e somiglianza. Ogni suo prodotto è fatto a mano e richiede all’incirca 7 ore di lavoro.

Per ogni singolo pezzo, vengono prese in considerazione l’etnia e l’aspetto fisico della bambina ricevente, tenendo particolarmente conto delle sue caratteristiche più distintive.

L’artista di lei dice: “Sono un creatore di bambole che sente che ogni bambino, indipendentemente dal sesso, dall’etnia, dall’età, dalla questione medica o dal tipo di corpo, dovrebbe guardare il dolce volto di una bambola e vedere il proprio.”

Sembra che ogni sua opera racconti una storia diversa. Oltre 300 diverse bambole sono già state realizzate, e sicuramente molte altre continueranno a prendere vita.

Le sue bambole non sono rivolte unicamente al pubblico femminile, ma anche ai piccoli maschietti che attraversano condizioni fisiche disagevoli.

Alcune sue opere sono state anche dedicate a bambini che hanno subito ferite a causa della guerra.

La pagina Instagram di Janderisevits è colma di immagini davvero commoventi di bambini che ricevono queste bambole e le loro reazioni sono qualcosa di emotivamente toccante.

Ovviamente sa con certezza che le sue creazioni non potranno per magia eliminare il dolore dalla vita di queste piccole creature, ma spera che riescano a fornire loro una fonte di conforto che gli conceda maggiore forza per affrontare il domani.