Come si dice: Assemblamento o Assembramento? L’abbiamo sentita tante volte in questi giorni, ma in tanti sbagliano!

La situazione del nostro Paese, in merito al Coronavirus, ha portato a una diatriba, si fa per dire, anche a livello grammaticale. Una diatriba che riguarda la lingua italiana e che prende in esame la parola “assembramento”/”assemblamento”.

In tanti si chiedono quale sia la forma corretta da usare, se “assembramento” o “assemblamento”. Effettivamente si potrebbe essere portati in tentazione dall’utilizzo della seconda forma, perché per molte persone suona più familiare. Fra tutti i dubbi che sono nati però, è il tempo di fare chiarezza. Qual è la forma corretta di scrivere questa parola che in questi giorni stiamo sentendo così spesso?

La parola corretta è “assembramento”. Si tratta ovviamente di una delle parole più cercate del momento e con questa parola ci riferiamo a una folla di persone che è concentrata in uno spazio chiuso o aperto. La parola deriva dal verbo “assembrare”, che vuol dire radunare. Ovviamente al plurale, la forma corretta risulta assembramenti. Ovviamente ci sono alcune frasi che possiamo prendere in considerazione per capirne un corretto utilizzo.

“Bisogna evitare assolutamente la concentrazione di tante persone nello stesso posto, o assembramenti da qualsiasi parte”.
“Sospendere attività non autorizzate in qualsiasi modo, soprattutto quelle che di solito prevedono assembramenti di persone”.

Ovviamente non bisogna fare confusione con la forma scorretta “assemblamento”, che nella nostra lingua, come noterete consultando un dizionario non esiste. Insomma, fra tutti i mali che ci sono piovuti addosso in una situazione come questa, c’è un dato interessate che emerge, ossia, siamo finalmente riusciti a capire il significato e l’uso di una delle parole della lingua italiana, che fino a poco tempo fa, era veramente usata poco e niente.

Si tratta di qualcosa di piccolo, una magra consolazione come direbbe qualcuno, ma almeno, in questi momenti, è possibile imparare qualcosa, anche di poco conto.
Stare in casa è importante, evitate tutti voi gli “assembramenti”, per il vostro bene e di chi vi sta vicino.